Google Pixel 4

Google Pixel 4 e 4 XL potrebbero non avere alcun tasto fisico

Sebbene non ci sia ancora una gran fuga di rumor riguardo gli attesi Google Pixel 4 e 4 XL, le ultime notizie trapelate, suggeriscono che i nuovi top di gamma della casa di Mountain View potrebbero essere più “rivoluzionari” del solito. I nuovi dispositivi infatti, non dovrebbero avere alcun tipo di tasto fisico, sostituendo questi ultimi con tasti di tipo capacitivo sia per l’alimentazione che il volume.

Google Pixel 4 e 4 XL potrebbero liberarsi dei tasti fisici per adottare i capacitivi

La notizia arriva dall’insider Jon Prosser, una fonte piuttosto affidabile riguardo vari rumor sugli smartphone, che appunto anticipa la possibile novità sui nuovi Google Pixel 4 e 4 XL. Tuttavia lo stesso Prosser è un pò scettico a riguardo a questa possibilità, in quanto pare non ci sia ragione alcuna per l’azienda riguardo l’abbandono dei tasti fisici per l’adozione di tasti capacitivi.

Google Pixel 4

Tuttavia, come abbiamo potuto vedere recentemente, la maggior parte delle aziende sta cercando di ottenere per i propri smartphone, un design più pulito, privo di qualsiasi porta o pulsante. Questo però non avverrà nel breve periodo, fin quando i dispositivi wireless non riusciranno a raggiungere la giusta espansione fra gli utenti.

Presentare un tale design nel 2019 quindi, può essere una scelta audace, che ovviamente ci spinge a prendere questa indiscrezione con le dovute molle. Altri rumor riguardo Google Pixel 4 e 4 XL, ci informano riguardo la presenza di un display dotato di foro per la fotocamera anteriore, del tutto analogo a quanto già presente su Samsung Galaxy S10+, ed un sensore di impronte digitali in-display. Non è ancora noto però, se l’azienda intende utilizzare la tipologia ad ultrasuoni o meno.

I dispositivi inoltre, dovrebbero sfoggiare degli altoparlanti stereo anteriori, mantenendo al tempo stesso cornici sottili ed evitando la presenza di qualsiasi tipologia di notch. Alcune delle altre principali funzionalità che vedremo, includono la certificazione IP68 per la resistenza all’acqua e alle polveri, una batteria più capiente con una ricarica più rapida ed il supporto alle reti 4G, che però potrebbe benissimo mutare in 5G.

Non resta che attendere per venire a conoscenza di altre caratteristiche del top di gamma di Google.