Samsung

Il traguardo finale di Samsung è un vero smartphone full-screen

Un’importante caratteristica che ha condizionato i recenti smartphone di Samsung, da poco lanciati, è il famoso foro nel display, necessario per accogliere la fotocamera anteriore, così da evitare l’obbligo di utilizzo del notch. Secondo un recente report però, la casa starebbe lavorando al perfetto dispositivo fullscreen così da poter abbandonare il suddetto foro.

Samsung lavora al perfetto smartphone full-screen con fotocamera e sensori sotto il display

Samsung sta impegnando il suo lavoro di ricerca, per la realizzazione di un vero e proprio smartphone a tutto schermo, in grado di nascondere la fotocamera frontale assieme ai sensori sotto il display. Questi sarebbero in grado di funzionare normalmente sotto lo schermo, offrendo appunto il vantaggio di una superficie interamente occupata dallo schermo, senza fori di sorta.

Nonostante una soluzione simile non sarebbe possibile allo stato attuale, secondo Yang Byung-duk, vice-presidente del settore ricerca e sviluppo display di Samsung, afferma che nel giro di uno o due anni, la tecnologia potrebbe andare avanti fino a che la fotocamera anteriore non sarà più visibile, non intaccando la funzionalità di quest’ultima.

Samsung

Yang ha inoltre aggiunto che mentre il display Infinity-O, caratterizzato dal foro nel display per la fotocamera su Samsung Galaxy S10 rappresenta un traguardo, mentre la meta è appunto riuscire a posizionare la fotocamera anteriore e i sensori sotto al display.

Esistono già alcuni dispositivi che offrono un aspetto a tutto schermo, attraverso l’ormai famosa adozione della fotocamera anteriore pop-up, ovvero un dispositivo meccanico a scorrimento che estrae quest’ultima quando necessario, soluzione che tuttavia non è esente da problemi, come possibili malfunzionamenti al meccanismo.

La soluzione di Samsung ovviamente sarebbe esente da tutto ciò, raggiungendo un traguardo tecnologico molto importante e migliorando in generale il design dello smartphone, che beneficerebbe tantissimo da questo tipo di soluzione. Non resta che aspettare il progresso degli sforzi messi a disposizione della casa coreana.