Huawei pronta a presentare Kirin OS: sistema proprietario per sfidare Apple, ma con molte analogie con iOS

Il colosso asiatico delinea le strategie per i prossimi mesi con un OS proprietario d'affiancare al Mate 8 ed al Nexus 2015 per sfidare Apple ed iOS.

Il dominio di Android all’interno del panorama distributivo degli OS, oltre che contrastato da rivali come iOS e Windows Phone, trova proprio nelle derivazioni del suo codice una delle tematiche di analisi più interessanti con progetti più o meno professionali pronti a generare un robottino verde alternativo. Tra le ultime novità in rampa di lancio potremmo presto visionare anche Kirin OS, sistema proprietario Huawei del quale si torna a parlare visti i tanti progetti in serbo dal colosso asiatico.

Mettendo per un attimo da parte l’attenzione mediatica che il brand cinese si sta guadagnando grazie alla partnership con Google per il prossimo Nexus 2015, il progetto di Kirin OS non è del tutto una novità essendo stato lanciato ben tre anni fa sotto la supervisione congiunto di Huawei e ZTE. Le ampie tempistiche dovrebbero far presagire ad un lavoro articolato e sicuramente curato nei vari campi d’analisi e forse proprio la collaborazione col colosso di Mountain View potrebbe garantire, in modo involontario, quella spinta che servirebbe per assicurarsi un lancio di successo senza inciampare nei problemi visionati in progetti similari come Tizen, di Samsung, ed Ubuntu che fatino non poco ad emergere nel panorama.

Il Nexus 2015 fornirà infatti ad Huawei la giusta visibilità sia come produttore europeo che come chipmaker, qualora venisse confermata la presenza del SoC proprietario HiSilicon Kirin, insieme ad un buon bagaglio di esperienza diretta al fianco di Google nel lancio di Android M potendo attingere in anteprima alle novità del robottino verde. Tali elementi non sono casuali vista l’attenzione all’esperienza utente posta da Huawei il cui unico scopo è proprio quello di competere con un unico marchio come Apple attingendo ad alcuni elementi in comune come la compatibilità dell’OS – vigente per iOS – con i chipset proprietari, e da qui si spiega il motivo dell’interesse nella crescita del proprio processore che ad oggi soffre ancora la visibilità di Qualcomm come gli stessi Exynos di Samsung prima del lancio su Galaxy S6 e Galaxy S6 Edge con ottimi risultati – visiona i test comparativi – scongiurando un possibile flop.

huawei-kirin-920-specs

Huawei quindi parrebbe pronta a consolidare il terzo posto come produttore globale di smartphone puntando a scalare il podio ed i prossimi mesi, grazie al Mate 8 ed al Nexus 2015, potrebbero rivelarsi cruciali per il grande salto.

SOLO PER VERI NERD!
Rimani sempre aggiornato
Ricevi email su argomenti tecnologici di tuo interesse
Invalid email address
riceverai 1 mail alla settimana