LG G3: importanti novità sul processore e la composizione della scocca

Le informazioni frammentarie accumulate nell’ultimo periodo sull’LG G3 potrebbero non aver svelato del tutto il profilo, sia hardware che estetico, del dispositivo, ciò a causa di una particolare modalità di test che l’azienda coreana starebbe effettuando, sfruttando un modello il cui processore, indicato nella scheda tecnica emerse nella scorse settimane, non sarebbe alla fine il prescelto per la configurazione definitiva.

Stando alle ultime informazioni emerse, infatti, LG punterebbe all’utilizzo di uno SoC Qualcomm Snapdragon 805, e non un 800 oppure un 801 come inizialmente preventivato grazie anche ai primi test dove tali profili sarebbero emersi, ciò a causa di una scelta di tempistiche per l’arrivo dei nuovi processori, che avrebbero potuto far ritardare la presentazione fissata al 27 Maggio, costringendo l’azienda a giocare intelligentemente d’anticipo nella fase di sviluppo della configurazione hardware, che dovrebbe vantare anche un display Full QHD, elemento che poterà alla competizione con Samsung e col futuro Galaxy S5 Prime.

Per quanto concerne la socca, il cui design è stato rivelato in diverse occasioni da alcune immagini nitide, oltre che da un concept ricostruttivo molto dettagliato, grazie ad evleaks si sarebbe scoperto come il processo di sviluppo dovrebbe dar vita, similmente a quanto fatto da HTC col suo HTC One M8, ad una struttura unibody in metallo, come visibile da nuovi scatti con però delle diversità, ovvero sganciando la scocca posteriore dal monoblocco per consentire l’estrazione della batteria, che a questo punto, in controcorrente rispetto ai principali top di gamma di settore, dovrebbe essere removibile.