HTC in via di ripresa, il merito è di China Mobile ed HTC One Max

Nonostante il 2013 sia stato un anno ricco di problematiche ed il 2014 sembra non sia partito diversamente, HTC potrebbe avere ugualmente qualcosa di cui gioire, non a caso dopo mesi di crolli nelle vendite, tanto da far pronosticare il fallimento anche in tempi neppure troppo lontani, finalmente i primi segni di ripresa stanno cominciando a manifestarsi ed il merito risulta essere di HTC One Max e China Mobile.

Il recente accordo stipulato tra l’azienda taiwanese e China Mobile per la distribuzione di alcuni degli smartphone di punta, tra i quali il recente phablet, pare aver giovato alle vendite, non a caso China Mobile ha immesso sul mercato cinese una ristretta lista di devices dotati di rete 4G e tra questi l’HTC One Max in pochissimi giorni è riuscito a posizionarsi nella classifica dei più venduti configurando in tutti i principali punti vendita il sold -out, con tantissime richieste di prenotazione ancora da soddisfare.

La notizia ha ovviamente rivitalizzato le azioni di HTC, tanto da portare molti analisti a revisionare le proprie revisioni e, tra questi, KGI Securities ha segnalato, nelle stime, la possibilità che HTC possa riuscire al termine dell’anno solare a vendere, col trend attuale, oltre 20 milioni di dispositivi, senza considerare l’arrivo prossimo del nuovo HTC One+ successore dell’HTC One. HTC inoltre starebbe per stringere ulteriori accordi, sempre sul mercato cinese, con altri importanti carrier come China Telecom e China Unicom per intensificare la distribuzione e migliorare ancor più i dati, confermando come tra le carenza strutturali che in questi anni stanno pesando su HTC spicchi tra tutte il reparto marketing.