Xiaomi: Hugo Barra si confessa e svela il perché della scelta

L’addio di Hugo Barra, noto ed inestimabile volto pubblico al quale Google ha sempre affidato, negli eventi ufficiali, la presentazione dei suoi prodotti, non è stato ancora metabolizzato da molti, ed all’interno del panorama ci si domanda quali siano state le reali motivazione tali da far propendere per la scelta di Xiaomi.

A questo proposito, lo stesso Hugo Barra, ha voluto rilasciare un’intervista ad All Things D, spiegando i retroscena e le considerazioni che l’hanno spinto a migrare da Google a Xiaomi. In realtà i contatti sarebbero stati avviati da un anno, precisamente dall’evento di presentazione ufficiale del primo Nexus 7, ciò grazie al rapporto di amicizia e collaborazione instaurato con Bin Lin, proprietario di Xiaomi, anch’egli ex dipendente Google, come tra l’altro molti elementi di spicco nel consiglio d’amministrazione societario e nei punti strategici dei vari settori di sviluppo.

Da questo rapporto, nel tempo, Bin Lin ha illustrato a Barra i progressi di Xiaomi e gli obiettivi prossimi, non solo in Cina ma anche in Europa ed in generale nel panorama Android, come sappiamo è anche interesse di Google espandere il suo OS in Cina magari aprendo un Play Devices in collaborazione con qualche azienda cinese come potrebbe essere proprio Xiaomi, e tali considerazioni avrebbero fatto breccia, non a casa Barra ha affermato: ” Per me è stata una di quelle opportunità che capitano una volta nella vita, un vero lavoro dei sogni, l’idea di costruire dalle fondamenta una compagnia globale che possa diventare così incisiva come Google”.

Il lavoro di Hugo Barra con Xiaomi partirà ufficialmente ad Ottobre, mese nel quale Google dovrebbe presentare il suo Nexus 5, per la prima volta senza una figura che da anni contrassegna lo sviluppo del colosso di Mountain Views, ma che resta un’ottimo alleato in un mercato, quello asiatico, dove ben presto potremmo vedere delle grandi sorprese, anche di riflesso sull’Europa.

Via.