Samsung Galaxy Beam: smartphone Android con proiettore integrato

Fra le tante novità che vedremo esposte al Mobile World Congress 2012 di Barcellona anche quest’anno non mancherà uno spiccato predominio da parte di Samsung, la quale a poco alla volta ha già annunciato uno stand di tutto rispetto. Numerose saranno infatti le novità, partendo dagli attesissimi Galaxy Note 10.1 e Galaxy S 3 fino ad arrivare a realtà oramai conosciute come il Galaxy Tab 2 10.1 (versione economica del Galaxy Tab 10.1 Slim uscito lo scorso anno). Ecco però che tra le stesse ritroviamo anche qualche “vecchia gloria” come il Samsung Galaxy Beam.

Svelato in anteprima al MWC 2010 ed uscito solamente in determinati paesi, il Galaxy Beam ha fatto oggi la sua comparsa fotografica in compagnia del già citato Galaxy Tab 2 10.1 in versione aggiornata, grazie ad un nuovo look ed un hardware complessivamente migliorato. Caratteristica principale di questo smartphone, per chi ancora non avesse mai avuto occasione di conoscerlo, è l’adozione di un proiettore HD integrato il quale lo rende un modello decisamente unico nel suo genere. Analizziamolo nel dettaglio:

  • Display da 4 pollici TFT WVGA.
  • Processore dual core da 1 Ghz.
  • Android Gingerbread 2.3.
  • RAM 1 GB.
  • 8 GB di memoria interna.
  • Fotocamera da 5 Mpxl.
  • Fotocamera frontale da 1.3 Mpxl.
  • Proiettore integrato fino a 15 lumen di intensità di luce.
  • Batteria da 2000 mAh.

Come possiamo notare dalla tabella, l’hardware di bordo ne costituisce un modello di fascia medio-alta, in quanto dotato di un display da 4 pollici con risoluzione 800 x 480 pixel e di un processore di tutto rispetto. La fotocamera posteriore può godere del flash LED integrato, la memoria interna è facilmente espandibile tramite micro SD grazie alla presenza dello slot, mentre la batteria da 2000 mAh garantisce una buona durata anche utilizzando il proiettore. Qualche dubbio riguardo l’acquisto potrebbe nascere vista l’adozione di Android Gingerbread 2.3.6, il quale non sappiamo ancora se potrà esser aggiornato ad Ice Cream Sandwich, ma date le caratteristiche si può ipotizzare.

Per quanto riguarda invece il “pezzo forte”, ovvero il proiettore da 15 lumen, esso è in grado di riprodurre immagini in HD su una superficie distante fino a 15,25 metri in wide screen (16:9), corrispondenti ad un risultato, tenetevi forte, di ben 50 pollici. A dispetto dei sognatori però, si potranno proiettare unicamente determinati contenuti come video, immagini e presentazioni attraverso un’applicazione dedicata (anche se non manca chi della vecchia versione ha già implementato l’utilizzo come si può notare nel video in basso).

Vista la presenta delle connettività GSM ed HSPA+ è questa volta molto probabile la commercializzazione anche in Europa, anche se informazioni riguardo al prezzo ed una possibile data di lancio non sono ancora state divulgate, maggiori precisazioni potremmo sicuramente trarne in occasione del MWC 2012. Nel frattempo vi lasciamo ad un video che introduce le caratteristiche della precedente versione (ed anche qualcosa in più).

[yframe url=’http://www.youtube.com/watch?v=XXu13DX38pI&feature=player_embedded’]

 

Ecco invece la massima interpretazione da parte di Asus del proprio dispostivio:

[yframe url=’http://www.youtube.com/watch?v=pSTOHmxb7PY’]

 

[yframe url=’http://www.youtube.com/watch?v=wJv-PZ7GSxU’]