MWC 2012 | La tecnologia NFC presentata al grande pubblico

Al Mobile World Congress di Barcellona non sono solo i nuovi dispositivi ad attirare l’attenzione dei tanti accorsi da ogni parte del globo: infatti, l’annuale fiera spagnola è anche il luogo in cui vengono presentate le nuove innovazioni in campo delle telecomunicazioni. Quest’anno ad intrattenere il pubblico ci ha pensato la nuova tecnologia NFC (Near Field Communication), i cui tantissimi usi possibili sono stati presentati ai visitatori.  

A dire il vero, la tecnologia NFC non è propriamente una nuova comparsa: infatti, sono già stati prodotti alcuni SmartPhone Android capaci di supportare questo nuovo metodo di pagamento e sono già state sviluppate diverse applicazioni che sfruttano questa tecnologia. Diciamo che è una forma di propaganda quella che è stata messa in atto al MWC: infatti, per i visitatori è possibile testare i vari utilizzi di questa nuova innovazione in campo tecnologico, rendendo così comprensibile a tutti quanto sia potenzialmente comodo questo nuovo metodo d’acquisto.

Ma come funziona realmente questa nuova tecnologia? Ebbene, basta avvicinare il dispositivo abilitato ad un terminale: una volta che lo SmartPhone avrà individuato il terminale, a seconda di quello che si deve fare si usa l’applicazione adatta, in maniera tale che vi sia lo scambio d’informazioni tra telefonino ed apparecchiatura designata; naturalmente, il più delle volte questo scambio di informazioni è volto alla transazione commerciale. Molte banche (tra cui l’italiana Intesa-San Paolo con il servizio move-and-pay) si sono già attrezzate per sviluppare delle carte di credito virtuali adatte per questo tipo di commercio; il servizio Wallet di Google è il portafoglio virtuale attualmente più usato. Quindi, in conclusione, la comunicazione avviene tra uno SmartPhone ed un terminale: i due dispositivi si scambiano informazioni tramite una app specifica che per i pagamenti fa riferimento ad un portafoglio virtuale.

Uno degli usi sicuramente più importanti presentati al MWC è quello relativo alle ordinazioni nei bar o ristoranti: sfruttando la NFC è possibile, avvicinando il cellulare ad un terminale posto su ogni tavolino, ordinare tramite una particolare app ciò che si desidera consumare; attraverso la stessa app è possibile anche pagare il conto. Attuando questo nuovo sistema si evita di far prendere le ordinazioni ai camerieri, che comunque dovrebbero portare il cibo ai tavolini, sapendo però già cosa i clienti desiderino. Inoltre, con il pagamento virtuale si evitano tutti quei piccoli inconvenienti che una transazione commerciale “cash” potrebbe portare.

Nella foto sottostante si può osservare un altro interessante uso della tecnologia NFC: il pagamento del biglietto al parchimetro. Le modalità sono sempre le stesse: terminale-telefono-app.

Attualmente, solo gli SmartPhone Android supportano la tecnologia NFC, ma si parla di un possibile adeguamento da parte di Apple che già con iPhone 5 presenterà al mondo la propria versione della nuovissima tecnologia.

I tempi di diffusione di questo nuovo metodo di pagamento saranno senz’altro lunghi: bisognerà aspettare alcuni anni perchè in ogni esercizio commerciale sia presente questa nuova modalità di scambio merce-moneta. In ogni caso, è molto suggestiva la prospettiva che si profila agli occhi di tutti noi.