Ekoore Python S, tablet triple boot

Ekoore, azienda poco conosciuta in Italia, ma famosa negli usa, da poche ore ha annunciato il suo nuovo tablet: l’Ekoore Python S.
Questo nuovo tablet viene definito dall’azienda come un tablet “universale”, in quanto al suo interno troviamo ben 3 sistemi operativi in triple boot.

Si, avete capito bene, 3 sistemi operativi!
Questo grazie all’architettura x86, ovvero l’architettura dei normali PC fissi/notebook tradizionali.
I 3 sistemi operativi installati all’interno del Python S sono: Android 3.2 Honeycomb, Microsoft Windows Seven e Ubuntu, con la Gnome Sheel.
Se adesso vi state chiedendo “com’è possibile che abbiano installato Android su un terminale con architettura x86”, la risposta ce la dà direttamente Ekoore, che ha annunciato una collaborazione con il progetto “Android x86“, che mira a portare Android sui PC di casa.
Ma passiamo alle caratteristiche tecniche di questo tablet:
Il processore è un Intel Atom N455, esattamente quello che troviamo nei recenti netbook, da 1.66 Ghz di frequenza.
La memoria ram inclusa è di 1 GB, di tipo DDR3 ( Double Data Rate 3 ) ampliabile a 2 GB.
All’interno troviamo anche un SSD da 16 GB, opzionalmente possiamo sostituirlo con un SSD da 32 GB o 64 GB.
Il tablet è dotato di una fotocamera frontale, o meglio di una webcam, da 1.2 Megapixel, più che sufficienti per le video chiamate.
Ovviamente sono presenti le connessioni Wifi ( N ), Bluetooth, l’accelerometro, e il 3G.
L’autonomia di questo tablet è di 5 ore, grazie alla batteria agli Ioni di Litio da 3200 mAh.
La dotazione delle porte è ottima, in quanto troviamo due porte USB di tipo 2.0, slot MicroSD e connettore HDMI.
Opzionalmente è possibile acquistare una docking station, come per l’asus transformer, in modo da far diventare questo tablet un vero e proprio computer portatile.
Grazie all’architettura x86 è anche possibile installare altri sistemi operativi all’interno di questo tablet, come Windows XP, Kubuntu, Linux Mint, o persino il prossimo sistema operativo di casa Microsoft: Windows 8.
Da precisare in oltre che la versione x86 di Android non supporta la maggior parte delle applicazioni dell’Android Market, in quanto compilate per l’architettura ARM.