Come personalizzare la funzione non disturbare su Android

Come personalizzare la funzione “non disturbare” su Android

Le notifiche possono essere fonte di distrazione durante una riunione o nelle ore di studio. Persino quando si è in giro a sbrigare delle commissioni e si sà di non poter rispondere al telefono diventano fastidiosi il brusio e il lampeggio delle notifiche. Per ovviare a questo problema, tutti i possessori di smartphone Android possono personalizzare le impostazioni di attivazione e disattivazione della funzione non disturbare. Il tutto è estremamente facile, basterà seguire le istruzioni di seguito riportate. Prima però di vedere come personalizzare la funzione “non disturbare” su Android, cerchiamo di analizzare le differenze tra silenzioso, non disturbare e modalità aereo.

Le differenze tra silenzioso, non disturbare e modalità aereo

Le tre funzioni spesso generano dei dubbi e vengono confuse tra loro. Quante volte, ad esempio, vi sarà capitato di impostare una funzione piuttosto che l’altra? Scommetto che vi sarà successo almeno una volta. Ma vediamo quali sono sostanzialmente le differenze tra le tre funzioni che è possibile trovare su un qualsiasi dispositivo Android:

  • Con il silenzioso, la funzione più semplice tra le tre, la suoneria del telefono viene completamente azzerata, di conseguenza non si riceverà alcuno squillo per le chiamate in arrivo, messaggi e notifiche di altro genere;
  • Con la modalità non disturbare il risultato è praticamente identico al silenzioso ma c’è una sottile differenza che porta a preferire questa impostazione rispetto alla precedente: in questo caso il soggetto può scegliere gli orari di attivazione e disattivazione del silenzioso e può anche creare una sorta di white list nella quale inserire i contatti per i quali il telefono dovrà regolarmente squillare;
  • Infine, la modalità aereo si differenzia totalmente dalle prime due perché attivando questa funzione il dispositivo mobile non riceve alcun segnale, quindi è come se fosse spento.

Come personalizzare la funzione non disturbare su Android

Vediamo adesso come configurare la funzione non disturbare e soprattutto come personalizzarla in base alle proprie esigenze.

  • Come prima cosa bisogna andare tra le Impostazioni dello smartphone, selezionare la voce suoni e poi cliccare su non disturbare;
  • A questo punto si vedrà una sezione per le regole pianificate e occorrerà fare tap su aggiungi;
  • Non rimane che impostare i relativi parametri scegliendo i giorni della settimana in cui si vuole che la funzione si attivi e disattivi automaticamente;
  • Toccare poi Da e impostare l’ora in cui la modalità non disturbare si attiverà e A per selezionare invece l’orario in cui la funzione si disattiverà automaticamente;
  • Tornando al menù iniziale non disturbare si potrà impostare una sorta di white list, di cui parlavamo nel paragrafo precedente, scegliendo i contatti per i quali si vuole escludere l’operatività della funzione, permettendo così al dispositivo di squillare e lampeggiare regolarmente.
  • Infine, un’altra importante modifica che si può impostare alla modalità non disturbare è la possibilità di interrompere la medesima funzione per le chiamate ripetute, ovvero se nel giro di tre minuti si ricevono due chiamate dallo stesso numero alla seconda il telefono squillerà regolarmente.
    Non disturbare Android

La modalità non disturbare rientra tra le regole base dei dispositivi dotati di sistema operativo Android, purché si utilizzi un telefono con versione 8.1 o con versioni successive.

SOLO PER VERI NERD!
Rimani sempre aggiornato
Ricevi email su argomenti tecnologici di tuo interesse
Invalid email address
riceverai 1 mail alla settimana