Smartphone Android

Cosa fare se avete perso o vi hanno rubato lo smartphone Android

Perdere o farsi rubare lo smartphone Android, è certamente un’esperienza orribile se non praticamente un film horror, soprattutto se nel dispositivo possedete molti dati e informazioni personali. Qual’ora stiate leggendo quest’articolo perché vi trovate nella medesima e disperata situazione, non temete! Ci sono alcune cose che potete fare per tracciare, resettare e persino bloccare il vostro telefono a distanza!

Come trovare il proprio smartphone Android

Negli smartphone Android, esistono fortunatamente diversi modi per rintracciare e trovare così la posizione esatta del proprio telefono, eseguire una cancellazione remota dei dati o farlo squillare a tutto volume, anche se questo si trova in modalità silenziosa.

Tutti i dispositivi Android, hanno integrato nel sistema operativo una funzione di sicurezza chiamata Trova il mio telefono, la quale può essere utilizzata per tracciare il dispositivo perso o rubato da una posizione remota e farlo squillare attraverso il proprio account Google. La funzione è presente di base in qualsiasi smartphone dotato del sistema del robottino verde.

Tenete presente che la funzione darà i migliori risultati, se nel vostro smartphone Android avrete selezionato la precisione alta, nelle impostazioni di posizione. Sarà comunque possibile ottenere una posizione approssimativa del telefono, anche se avrete completamente disattivato il rilevamento della posizione o avrete scelto l’impostazione “Solo GPS” o “Utilizza Wi-Fi o rete mobile”.

Per utilizzare la funzione, accedete al vostro account Google sul pc o altro dispositivo e cercate su internet “Trova il mio telefono”. Potrete anche scaricare l’app Trova il mio dispositivo dal Play Store, da installare su un altro telefono o tablet.

Smartphone Android Smartphone Android

 

Una volta fatto l’accesso al vostro account Google, la funzione “Trova il mio telefono” identificherà subito la posizione del vostro smartphone Android, consentendovi di tracciarlo su Google Maps. Visitando la posizione indicata, potrete facilitare il ritrovamento facendo squillare il telefono a pieno volume attraverso un altro dispositivo, bypassando la modalità silenziosa, qual’ora sia attiva.

Bloccare o eliminare i dati da remoto sul vostro smartphone Android

Nel caso in cui non riusciate a trovare la posizione del vostro smartphone Android, è possibile utilizzare le opzioni “Blocca il tuo telefono”, per impedire l’accesso al dispositivo con una password o “Esci dall’account sul telefono” per effettuare il logout dal proprio account Google.

Smartphone Android

Con “Valuta la possibilità di resettare il dispositivo” invece, potrete eliminare tutti i vostri dati, così da impedirne l’accesso a chiunque abbia fra le mani il vostro smartphone Android. Durante l’eliminazione, Google eseguirà automaticamente un backup delle foto, video, contatti, voci del calendario e persino i vostri messaggi.

Trovare un dispositivo Samsung

Oltre ad usufruire dei servizi Google per il ritrovamento e la gestione da remoto del dispositivo, Samsung offre dei servizi proprietari analoghi che permettono eseguire azioni analoghe, con qualche opzione in più, visitando il sito web della casa ed accedendovi col proprio account.

Con la funzione “Trova il mio telefono” di Samsung, è possibile eseguire azioni come il backup remoto dei dati (media, documenti ed app installate), recuperando anche i registri delle chiamate e i messaggi, per tenere traccia di potenziali chiamate o messaggi effettuati dalla persona che è entrata in possesso del vostro dispositivo o semplicemente verificare chi ci ha contattato nel frattempo che il nostro smartphone Android è smarrito.

Smartphone Android

L’opzione “Blocca” invece, oltre a bloccare il telefono, consente anche di impostare un messaggio da visualizzare sullo schermo ed impedire che il telefono venga spento manualmente. È inoltre possibile attraverso la funzione “Estendi durata batteria”, attivare il risparmio energetico per garantire una maggiore autonomia durante la ricerca del vostro dispositivo.

Samsung inoltre consente di scegliere dei contatti fidati, fornendo i dettagli dei vostri amici o parenti.

Cosa fare se non riuscite a tracciare la posizione del vostro smartphone Android?

In alcuni casi sfortunati, potreste non essere in grado di tracciare la posizione del vostro smartphone Android, dopo aver provato i metodi sopra citati. La batteria del vostro dispositivo potrebbe essere completamente scarica o questo potrebbe essersi addirittura danneggiato. Cosa fare quindi?

Denunciate il vostro dispositivo rubato alle forze dell’ordine

La prima cosa che potete fare è segnalare alla polizia o i carabinieri lo smarrimento o il furto del vostro smartphone, fornendo tutti i documenti necessari e i dettagli del dispositivo come la marca, il modello, la posizione esatta dove avete smarrito o è stato rubato e l’IMEI. Assicuratevi di avere uno di questi dettagli, prima di effettuare la denuncia.

Potrete trovare queste informazioni nella confezione del vostro dispositivo, incluso l’IMEI.

Bloccate o sospendete il vostro servizio di rete

Potrebbe anche essere necessario segnalare al proprio operatore telefonico di interrompere o sospendere il vostro servizio di rete, così da impedire a qualcuno di utilizzare la vostra SIM per effettuare chiamate, mandare messaggi o accedere ad internet.

Rivolgetevi al vostro operatore per richiedere la procedura. Potreste anche tentare l’ultima spiaggia nel localizzare il dispositivo, attraverso i metodi forniti dall’operatore. Tentar non nuoce mai!

Speriamo di esservi stati utili e vi auguriamo di non perdere mai il vostro smartphone Android!