Come ricertificare smartphone custom ROM utilizzare app servizi Google

Come ricertificare uno smartphone con custom ROM per utilizzare le app e i servizi Google

Da qualche settimana Google ha deciso di bloccare l’accesso alle sue applicazioni e ai suoi servizi agli utenti possessori di dispositivi non certificati. Le conferme sono giunte inizialmente da XDA Developers dove uno dei senior member si è imbattuto nella nuova politica lanciata dal colosso di Mountain View.

L’utilizzo dei propri servizi ha consentito a Google di imporre agli OEM una serie di regole presenti nel cosiddetto Compatibility Definition Document (CDD). Dunque, i vari produttori devono per forza rispettare le regole presenti in questo documento per superare senza problemi il Compatibility Test Suite (CTS) e per poter pre-installare le app e i servizi di Big G sui propri terminali.

Come ricertificare smartphone custom ROM utilizzare app servizi GoogleGoogle: vediamo come ricertificare uno smartphone Android per utilizzare nuovamente le sue app e i suoi servizi

Prima di tale restrizione si potevano installare le Google Apps anche sui device senza le certificazioni in questione ma ad aprile il colosso del web ha deciso di imporre nuove regole. Le misure in questione funzionano dal 16 marzo e andrebbero a coinvolgere tutti le varie custom ROM realizzate dopo tale giorno.

Il controllo dello smartphone o del tablet viene effettuato dal Google Play Services che analizza il device ed eventualmente lo blocca se viene rilevato qualcosa di anomalo. È possibile verificare in qualsiasi momento se uno smartphone o un tablet è un dispositivo Android certificato in modo da non avere spiacevoli sorprese.

In questa guida, però, vi mostreremo come installare e accedere alle app e ai servizi di Google anche se disponete di un device bloccato oppure volete installare una ROM personalizzata.

Come ricertificare smartphone custom ROM utilizzare app servizi GoogleVediamo i passi da seguire:

  • Scaricate l’app Device ID e installatela sullo smartphone o sul tablet Android. Il software in questione è disponibile anche sul Play Store ma ovviamente non avrete accesso ad esso se non disponete di un terminale certificato
  • Eseguite l’app per controllare il vostro Google Play Service Framework ID (GSF)
  • Annotate il codice che compare nella schermata
  • Recatevi sul sito di registrazione dei dispositivi di Google tramite questo link e inserite la stringa GSF ID nel campo
  • Successivamente tappate su Registrati
  • A questo punto, il vostro device dovrebbe essere nuovamente autorizzato a usare le app e i servizi di Google

Come visto, i passi da seguire per ricertificare un dispositivo Android con custom ROM installata sono molto semplici ed intuitivi. Ci teniamo, però, a precisare che, se effettuate un ripristino alle impostazioni di fabbrica, potrebbe essere necessario ripetere la procedura.

Come ricertificare smartphone custom ROM utilizzare app servizi Google