Kodi

Come impostare ed utilizzare Kodi sui dispositivi Android | GUIDA

Kodi è un potente e conosciuto media player open source, disponibile per una moltitudine di sistemi operativi fra cui Android, dove ha avuto un certo tipo di diffusione, essendo anche usufruibile sulle TV grazie a “Kodi boxes”, ovvero delle economiche versioni di Android TV con l’applicativo del media player pre-installato.

Kodi è una piattaforma che permette lo streaming di contenuti da vedere nel dispositivo in cui è eseguita l’applicazione, fra cui anche lo smartphone. La piattaforma supporta anche una varietà di plug-in, con cui potere espandere le funzionalità del software, che offre una delle migliori esperienze per l’organizzazione dello streaming per i contenuti multimediali, su qualsiasi dispositivo in cui è eseguito.

Come impostare ed utilizzare Kodi su Android

Il software offre un’interessante personalizzazione, vi guideremo quindi fra le impostazioni, per settare al meglio l’applicazione, così da poter usufruire della miglior esperienza d’uso.

Kodi e l’ottimizzazione per Android

In precedenza, quando veniva effettuato il download dell’applicazione sui sistemi del robottino verde, veniva richiesto di entrare nella sezione Aspetto delle impostazioni, così da impostare un tema più adatto al touchscreen.

Con l’ultimo aggiornamento per Android, gli sviluppatori hanno dotato l’applicativo di un’interfaccia molto più userfriendly ed adatta sia ai dispositivi mobili che alle postazioni PC. Se avete intenzione di utilizzarlo nel vostro smartphone quindi, avrete la vita ancor più facile!

Impostare la lingua italiana

Per selezionare la lingua Italiana, recatevi sulle impostazioni tramite l’icona ad ingranaggio posta in alto a sinistra, toccate quindi la sezione Interface settings e dal menù che si apre, nella sezione Regional, cambiate la lingua tramite la voce Language.

Kodi

Kodi

Impostate anche il Layout della tastiera in Italian QWERTY, selezionando inoltre Italia su Formato predefinito Regione.

Kodi

Importare i vostri contenuti multimediali

Con Kodi, potrete mantenere tutti i vostri contenuti multimediali organizzati ed accessibili tramite un unico posto, dalle immagini, alla musica e ai video ordinati per la rispettiva tipologia. L’operazione è facile e veloce, basterà infatti semplicemente impostare una fonte per i media, selezionandola dal dispositivo in esecuzione. Ecco come fare:

Kodi

  • Selezionate il tipo di contenuto che desiderate aggiungere;
  • Tappate adesso su Aggiungi;

Kodi

  • Una volta aperta la finestra, toccate adesso su Esplora;

Kodi

  • Trovate la cartella contenente i contenuti che vorreste caricare e toccate Ok.

Da adesso, quando vi recherete nella categoria selezionata dalla schermata principale, troverete tutti i vostri contenuti relativi, già organizzati nella loro rispettiva sezione. Se inoltre avete trasferito delle puntate delle vostre serie TV preferite da un TV Box, Kodi le organizzerà in automatico per stagione.

Aggiungere gli add-on

Oltre ad aggiungere contenuti, è possibile installare ed impostare una serie di utili componenti aggiuntivi tramite il browser dell’applicazione, oltre ad aggiungerli tramite dei repository online. Per adesso ci occuperemo riguardo a quanto è già disponibile direttamente su Kodi.

Kodi

Recandosi sulla sezione “Add-on”, troverete tutte le categorie relative ai componenti aggiuntivi che volete installare, elencate sul lato sinistro dell’interfaccia. Li sarete in grado di navigare per trovare quello che fa per voi.

Kodi

Potrete scegliere fra 100 cataloghi di add-on video, dedicati allo streaming online di canali TV e siti per la condivisione multimediale come YouTube e Reddit, oltre a numerose ulteriori opzioni internazionali. Per aggiungerne uno, così da vedere cosa ha da offrire, vi basterà selezionarlo e toccare Installa.

Kodi

Riguardo i componenti aggiuntivi disponibili tramite repository online invece, vi basterà toccare l’ultima voce Scarica, per scegliere fra varie categorie di add-on esterni.

Kodi

Utilizzare Kodi con Chromecast

Sebbene Kodi non supporti in maniera diretta Chromecast, è possibile trasmetterne comunque i contenuti tramite LocalCast, sfruttando la capacità di screencasting del telefono o del tablet.

Leggi anche – Come configurare un Chromecast da smartphone Android | Guida

Per godervi i vostri contenuti preferiti, trasmettendoli sulla TV tramite Chromecast, tutto quello che dovete fare è:

  1. Scaricare LocalCast sul vostro dispositivo;
  2. Scaricare il file “playercorefactory.xml” per abilitare la condivisione dei contenuti tramite LocalCast;
  3. Impostate il vostro file manager in modo che mostri tutti i file, compresi quelli nascosti;
  4. Navigate tramite il file manager del vostro dispositivo Android, nella cartella Android/Data/org.xbmc.kodi/Files/.kodi/userdata e spostate li il file XML che avete scaricato, che sicuramente si troverà nella cartella Download;
  5. Aprite adesso LocalCast ed assicuratevi che sia abilitata la modalità Chromecast/DLNA, verificando anche che la vostra smart TV o Chromecast vengano rilevati, chiudendo in seguito l’app;
  6. Recatevi adesso su Kodi scegliendo il contenuto da vedere, a questo punto LocalCast dovrebbe avviarsi, chiedendovi di selezionare il dispositivo a cui inviare lo streaming.

Se però in seguito vorrete continuare a fruire i contenuti direttamente dal vostro dispositivo, per evitare che LocalCast si avvii, tutto quello che dovrete fare è rinominare temporaneamente il file “playercorefactory.xml” in “playercorefactory1.xml”.

Avete ulteriori domande? Non esitate a parlare in basso, tramite i commenti!