No.1 F5 recensione

Recentemente abbiamo avuto modo di parlare di No.1 proponendovi la nostra recensione completa della F4. L’azienda cinese con i suoi ultimi prodotti ha deciso di dedicarsi molto al mondo dello sport confermando ciò con il lancio del nuovo smartwatch No.1 F5.

Anche se a primo impatto potrebbe sembrare un orologio smart, in realtà il No.1 F5 può essere considerata una smartband “potenziata”. In questa recensione odierna scopriremo insieme i pregi e i difetti di questo nuovo wearable di provenienza asiatica.

No.1 F5 – Contenuto della confezione

All’interno della scatola di vendita dello smartwatch troviamo il seguente contenuto:

  • No.1 F5
  • cavo di ricarica con 2 PIN magnetici lungo 81,3 cm
  • manuale delle istruzioni anche in lingua italiana

No.1 F5 – Design e qualità costruttiva

Il No.1 F5 è dotato di una cassa realizzata in plastica di buona qualità con frame in fibra di carbonio e un cinturino in silicone molto flessibile che sembra di ottima qualità, anche se trattiene abbastanza la polvere.

Il gancio, purtroppo, è realizzato in plastica, quindi potrebbe rompersi facilmente se non viene trattato con molta cura. La struttura generale dello smartwatch risulta molto grezza e poco elegante ma adatta allo sport.

Sulla parte frontale troviamo un display OLED da 0.95 pollici e 5 viti a vista. Sul lato destro sono presenti due pulsanti e il microfono mentre quello sinistro è praticamente vuoto. Sul retro, invece, sono presenti alcune specifiche tecniche del No.1 F5, i 2 PIN magnetici per collegare il cavo di ricarica e il sensore di frequenza cardiaca che è quasi a filo con la scocca.

Il cinturino, lungo 25 cm, può essere tranquillamente rimosso e sostituito con uno standard da 20 mm. Questo, inoltre, può essere regolato facilmente grazie ai 17 fori in dotazione. Parlando di numeri, il fitness tracker dell’azienda cinese misura 53 × 44 × 13 mm per un peso di 42,8 grammi.

No.1 F5 – Display

Frontalmente, il No.1 F5 dispone di un display circolare da 0.95 pollici di diagonale con risoluzione di 96 × 64 pixel e tecnologia OLED a colori. La società sostiene di aver utilizzato un vetro in zaffiro per la protezione del piccolo schermo. La qualità di quest’ultimo è di poco superiore alla sufficienza poiché sia il livello di luminosità che la definizione non sono granché.

No.1 F5 recensione

Sotto la luce diretta del sole, il contenuto visualizzato sul display è praticamente illeggibile mentre alla luce del giorno può essere visto soltanto all’ombra. Sia dall’app companion che dalle impostazioni dello smartwatch potete attivare o disattivare il risveglio del display quando si ruota il polso. Questo risulta molto preciso e reattivo tanto che potrebbe trasformare lo schermo in una luce intermittente.

Lo schermo del No.1 F5, poi, dispone di un pulsante capacitivo posizionato stranamente sulla parte superiore (esattamente sulla scritta Sport). Si tratta di una posizione alquanto scomoda poiché ogni volta coprirete il piccolo schermo dello smartwatch con il dito. Ciò vi porterà, inoltre, ogni volta ad inclinarlo. Personalmente l’ho avrei preferito in corrispondenza del logo GPS.

No.1 F5 recensione
Scatto all’aperto ma non alla luce diretta del sole

Purtroppo non sappiamo il motivo per cui No.1 abbia deciso di utilizzare questa posizione per inserire un pulsante che bisognerà utilizzare 9 volte su 10. Segnalo l’impossibilità di regolare automaticamente la luminosità (neanche manualmente) o personalizzare la schermata iniziale (anche se troviamo comunque tutte le informazioni che ci servono).

No.1 F5 – Caratteristiche

Il No.1 F5 può essere considerato uno smartwatch ultra low-cost poiché vanta una serie di feature molto interessanti che non troviamo a bordo di altri dispositivi indossabili della sua fascia di prezzo.

In particolare, l’orologio smart permette di monitorare le calorie bruciate, i passi effettuati, i km percorsi, misurare la frequenza cardiaca, vedere le ultime 5 notifiche ricevute, calcolare la temperatura del luogo in cui vi trovate, la pressione dell’aria, l’altezza e una serie di impostazioni per monitorare uno specifico sport fra cui camminata, corsa, ciclismo, arrampicata, tapis roulant, arrampicata, basket, tennis e calcio.

Dunque, il No.1 F5 è dotato di altimetro, barometro, termometro ma anche di un GPS per tracciare il percorso senza affidarsi ad uno smartphone. Non è finita qui poiché lo smartwatch dispone di un corpo con certificazione IP67, permette di monitorare il sonno e inoltre consente di impostare un promemoria di sedentarietà.

No.1 F5 – Prestazioni

Le performance offerte dal No.1 F5 non mi hanno convinto molto. Parto dal pulsante soft-touch che si trova in una posizione davvero scomoda. Come succedeva con la smartband F4, inoltre, vibra continuamente se il display tocca accidentalmente contro una superficie. Ad esempio, mi è capitato diverse volte di posizionare il polso sotto al cuscino e sentire lo smartwatch vibrare in continuazione in seguito a tocchi non voluti.

Frequenza cardiaca: Xiaomi Mi Band 2 vs No.1 F5

Con il nuovo wearable No.1 non è possibile impostare più di una sveglia e inoltre l’avviso di quella singola è davvero pessimo poiché vibra soltanto una volta, quindi la rende praticamente inutile. Nella modalità Camminata, non è possibile avere una mappa del percorso tracciato utilizzando il GPS integrato dell’F5.

Monitor del sonno: No.1 F5 vs Xiaomi Mi Band 2

Come detto nel paragrafo Display, lo schermo risulta visibile soltanto in ambienti illuminati ma non troppo, dunque sotto la luce diretta del sole e in stanze molto illuminate questo sarà praticamente inutilizzabile.

Tapis roulant: No.1 F5 vs Xiaomi Mi Band 2

Camminata: No.1 F5 vs Xiaomi Mi Band 2

Al ricevimento di una telefonata, compare l’icona della cornetta sul display ma senza nome e numero. Ho da ridire anche sul cinturino che raccoglie molta polvere se ad esempio si poggia lo smartwatch su una scrivania.

Ho notato anche che, quando si tiene il polso all’altezza del petto, il display diventa praticamente una luce intermittente. Un’altra cosa molto fastidiosa riguarda le notifiche di WhatsApp. Il No.1 F5, infatti, vibra anche per le notifiche ricevute nei gruppi silenziati.

Corsa leggera: No.1 F5 vs Xiaomi Mi Band 2 va S Health con Samsung Galaxy Note 8

No.1 F5 – App HPlus

L’applicazione HPlus per il No.1 F5 può essere scaricata tramite i due QR Code presenti nel manuale utente, sia per Android che per iOS, o in alternativa cercare il software sui rispettivi store. HPlus è abbastanza leggera e non richiede molto spazio poiché occupa solo 10,04 MB (almeno su Android). L’applicazione si presenta con un’interfaccia molto semplice ma intuitiva tradotta in italiano, anche se abbastanza male.

L’applicativo si suddivide principalmente in 5 schede: Casa, Attività, Calendario, Dispositivo e Mio. La prima consente di vedere i passi effettuati, i dati sul sonno e la misurazione della frequenza cardiaca della giornata. La seconda permette di guardare tutte le varie sessioni di allenamento svolte a partire dall’utilizzo del No.1 F5. La terza mostra un vero e proprio calendario che permette di accedere ai dettagli degli allenamenti se si clicca su un giorno. La quarta mostra diverse informazioni sul wearable che vedremo più avanti. L’ultima consente di monitorare alcuni dati personali come l’indice di massa corporea.

Come detto, Casa permette di visualizzare nello specifico i dati raccolti ogni singolo giorno. La prima sezione mostra il numero dei passi, l’obiettivo, la distanza percorsa in km, le calorie bruciate e nuovamente i passi effettuati. La seconda sezione rivela le ore di sonno, l’obiettivo riportato, quante ore si è rimasti svegli, le ore di sonno leggero e quelle di sonno profondo.

La terza sezione mostra la frequenza cardiaca con i valori medi, alti e bassi. Nella successiva è presente anche un pratico grafico che, se cliccato, rivela un secondo grafico ma più dettagliato. In quest’ultima schermata, tappando sul pulsante in alto a destra, si accede a uno storico dei vari dati raccolti. Dalla schermata Attività è possibile vedere nel dettaglio i km percorsi, la durata, l’energia in kcal e i passi effettuati.

Nelle sessioni di allenamento in modalità Corsa ho notato che l’applicazione riporta Durata ed Energia per due volte. Tappando su ogni allenamento si accede a un grafico contenente l’andatura della frequenza cardiaca, la distanza percorsa, le calorie bruciate, il tempo dell’esercizio, la velocità media, i passi effettuati e la media dei passi fatti ogni secondo. Ritornando alla sezione Attività, tappando sul pulsante in alto a destra, è possibile avere un riassunto delle statistiche settimanali e mensili sempre tramite un grafico.

Passando alla schermata Calendario, si accede a un vero e proprio calendario. Tappando su un giorno specifico, potete vedere le varie attività svolte. La schermata Dispositivo ci permette di gestire lo smartwatch No.1 F5. Sulla parte superiore è possibile capire la percentuale di batteria residua (che non corrisponde a quella mostrata sul display dello smartwatch) e lo stato di connessione.

Poco più sotto troviamo 4 icone: Chiamate in arrivo, Unità di misura, Frequenza cardiaca tutto il e Trasforma il polso per. Anche se la traduzione italiana lascia a desiderare, la prima icona consente di attivare/disattivare le notifiche delle chiamate in arrivo, la seconda permette di scegliere il sistema di misurazione fra metrico o imperiale, la terza consente di abilitare/disabilitare il monitoraggio continuo della frequenza cardiaca mentre la quarta permette di attivare/disattivare la rotazione del polso per accendere lo schermo.

Poco più sotto troviamo altre opzioni: Sveglia intelligente, Memoria sedentaria, Tempo di salvaschermo, Notificazioni, Sincronizzazione dei dati, Slegare il braccialetto, Cancellare i dati del braccialetto e Cancellare i dati dell’app.

La prima opzione consente di attivare/disattivare la sveglia; la seconda permette di impostare un promemoria di sedentarietà; la terza consente di personalizzare il tempo di time-out dello schermo del wearable; la quarta permette di personalizzare le notifiche; la quinta consente di dissociare il dispositivo dallo smartphone mentre le altre due opzioni permettono di cancellare i dati raccolti dallo smartwatch e dall’applicazione.

L’ultima schermata, ossia Mio, permette di personalizzare il profilo personale immettendo età, sesso, altezza e peso, impostare gli obiettivi dei passi, del sonno e delle varie attività sportive e tenere sott’occhio l’indice di massa corporea e la frequenza del battito cardiaco. L’ultima mostra la versione del firmware del No.1 F5.

No.1 F5 – Interfaccia smartwatch

L’interfaccia principale dello smartwatch mostra l’ora, la data (mese e giorno), lo stato di connessione Bluetooth, l’energia residua tramite l’icona batteria, l’ultima misurazione della frequenza cardiaca, le calorie bruciate e i passi effettuati. Tappando sul primo pulsante fisico o sul tasto soft-touch dello schermo, si accede al menu principale dove è possibile navigare fra le varie impostazioni dello smartwatch.

La prima mostra i km e i passi effettuati e le calorie bruciate. Tappando una volta con il pulsante capacitivo si accede a un grafico dell’andamento dei passi effettuati e i giorni della settimana. La seconda opzione con l’icona a forma di cuore permette di avviare la misurazione della frequenza cardiaca. Anche in questo caso, tappando sul pulsante a sfioramento, si accede a un grafico delle misurazioni effettuate nelle ultime 16 ore.

La prossima opzione si riferisce alle notifiche e mostra gli ultimi 5 messaggi ricevuti dalle varie applicazioni con la relativa ora. Proseguendo troviamo un opzione che ci permette di misurare la temperatura del luogo dove ci troviamo. Anche in questo caso, tappando sul pulsante soft-touch, si accede a un grafico con l’andamento della temperatura misurate nelle ultime 16 ore.

No.1 F5 recensioneL’opzione successiva ci permette di scoprire la pressione dell’aria con la possibilità di accedere a un grafico tappando sempre sul tasto capacitivo. Proseguendo si accede all’opzione Altitudine con la possibilità di avere un grafico o di resettare il valore del contatore. La penultima opzione consente di scegliere lo sport da monitorare fra camminata, corsa, arrampicata, bici, tapis roulant, basket, tennis e calcio.

Ogni modalità permette di monitorare il tempo dell’attività, il battito cardiaco, i metri percorsi, i passi effettuati, le calorie bruciate, la distanza percorsa tramite GPS e l’andamento della frequenza cardiaca attraverso un grafico.

In alternativa, il No.1 F5 consente di impostare una visuale semplice in bianco e nero contenente esclusivamente l’ora e l’icona della batteria. È possibile avviare o mettere in pausa la sessione di monitoraggio premendo sul primo pulsante mentre con il secondo è possibile riprendere l’attività, salvarla oppure cestinarla. Potete navigare fra queste ultime 3 scelte tramite il pulsante capacitivo. L’ultima opzione del menu è quello dedicata alle impostazioni dello smartwatch.

Qui è possibile monitorare o cancellare tutte le varie sessioni di allenamento di camminata, corsa, arrampicata, in bici e tapis roulant, resettare i passi effettuati, impostare un promemoria di sedentarietà, vedere i dati sul monitoraggio del sonno dell’ultima notte, attivare o disattivare il monitoraggio continuo della frequenza cardiaca, impostare un allarme relativo alla frequenza massima e quella minima e dei settaggi generali dove poter abilitare/disabilitare il GPS, la vibrazione, la sveglia, cambiare la data e l’ora, regolare il contrasto e modificare alcuni dati del profilo personale.

Per ultimo è possibile ripristinare le impostazioni originale dello smartwatch oppure vedere le informazioni sulla versione del firmware.

No.1 F5 – Autonomia

Ho utilizzato giornalmente il No.1 F5 dal 13 dicembre fino al 25 gennaio e devo dire che l’autonomia è uno dei punti forti di questo wearable. In poco pià di un mese, infatti, lo smartwatch ha consumato soltanto circa l’80% della sua batteria.

Oltre al ricevimento delle classiche notifiche, ho utilizzato 3 volte il GPS e il monitoraggio della frequenza cardiaca continuo. Dato che ancora non si scarica, non ho potuto testare personalmente i tempi di ricarica ma dovrebbe impiegare circa 2 ore utilizzando un caricatore da parete da 5V e il suo cavo originale.

No.1 F5 – Conclusioni

Il No.1 F5 è uno smartwatch dedicato agli sportivi che non cercano molto dato che parliamo di un prodotto di fascia bassa il quale propone delle prestazioni ben lontane dagli orologi più costosi dedicati allo sport.

Il dispositivo dell’azienda cinese mette a disposizione varie caratteristiche per monitorare gli sport più popolari (es. calcio) ma purtroppo ci sono diversi contro che lo rendono un prodotto poco affidabile.

In primis vi è un tasto soft-touch montato sulla parte superiore del display che non assicura una comoda interazione con il No.1 F5. Anche se è possibile visualizzare il testo completo di una notifica ricevuta, l’avviso tramite vibrazione non è efficiente.

A parte tutte le cose che non mi hanno convinto (che trovate nel paragrafo Prestazioni), troviamo in favore del wearable un’ottima autonomia e un modulo GPS integrato che svolge bene il suo lavoro (considerando sempre il prezzo di vendita dello smartwatch).

No.1 F5 – Prezzo

Il No.1 F5 può essere acquistato online presso i seguenti store:

No.1 F5 recensione