Come fare uno screenshot su LG G4 [Guida]

Tra le funzioni in crescita nei moderni smartphone, una su tutte non può mancare come nel caso di come fare uno screenshot su LG G4, collegando futuro e passato con una serie di specifiche combinazioni di tasti o soluzioni software.

Ogni produttore è solito adottare soluzioni diverse in base al target d’utenza, l’idea di’usabilità offerta dal proprio smartphone oppure le innovazioni realizzate in termini sia software che hardware e ciò non differisce neppure per l’LG G4 che, come per tutti gli altri smartphone Android, basa questa feature su di una combinazione sia hardware che software semplificando l’accesso agli screen dal proprio display.

Screenshots, il fermo immagine del vostro terminale:

I motivi per scattare degli screenshots sono diversi e sia per l’uso professionale, al fine di condividere informazioni e documenti, che per l’uso personale la possibilità d’immortalare in un fermo immagine ciò che il display mostra in uno specifico momento può risultare importante. Seppur di vecchia data LG non poteva non integrare una funzionalità così essenziale all’interno di LG G4 offrendo due soluzioni per fare uno screenshot basate sulla classica – seppur diversa rispetto i competitors – combinazione di tasti fisici oltre ad una scorciatoia software da poter adattare a questo specifico uso.

Guida per fare uno screenshot:

Il sistema è intuitivo, semplice e di veloce attuazione permettendovi di ottenere uno screenshot in pochi secondi semplicemente eseguendo la pressioni simultanea di alcuni tasti. La combinazione scelta da LG non differisce da tante altre, basandosi sul tasto Volume basso ed il tasto Accensione/Spegnimento, come in schermata:

lg-g4-how-to-do-screenshot
Sistema fisico per fare uno screenshot su LG G4

La conferma dell’avvenuto screenshot è identica a quella presente su altri smartphone, potrete visualizzare una breve sovrapposizione dell’immagine con feedback sonoro – simile ad uno scatto fotografico – seguito dalla comparsa di una notifica nel relativo pannello Android. Il procedimento può risultare un po’ scomodo a causa della collocazione dei tasti fisici sulla back cover, per questo motivo oltre che per la necessità di preservare l’erosione dei tasti fisici da un eccessivo utilizzo è stato realizzato un secondo sistema.

La seconda opzione per fare uno screenshot si basa sul ricorso all’app integrata QMemo, reperibile dal pannello delle notifiche con Quick Settings di LG oltre che dall’app drawer, pensata per poter prendere appunti scrivendo direttamente sulle schermate senza il ricorso ad un interfaccia dedicata per poi salvare il tutto come un classico screenshot.

Le due opzioni sono chiaramente svincolate l’una dall’altra ed è possibile utilizzarle a piacimento senza particolari limitazioni di sorta, optando in tal modo sul metodo per fare uno screenshot in base alle vostre necessità sia in termini di comodità che di velocità d’esecuzione.

Conclusioni:

L’utilizzo degli screenshot, come per una qualsiasi altra funzione presente sugli smartphone, è soggetto ad un’esperienza soggettiva che ogni utente deve modellare sfruttando col tempo il dispositivo. Conoscere come fare uno screenshot, in particolare accedendo alle combinazioni tasti del proprio modello, può risultare utile in tante di quelle situazioni da esser spesso complesse da prevedere ed è quindi intelligente investire pochi minuti per apprendere la funzione conoscendo meglio il proprio smartphone per non farsi trovare impreparati quando serve.

SOLO PER VERI NERD!
Rimani sempre aggiornato
Ricevi email su argomenti tecnologici di tuo interesse
Invalid email address
riceverai 1 mail alla settimana