Come installare APK esterni al Play Store di Google

Come installare APK esterni al Play Store di Google | Guida

Come tutti sanno, la fonte principale per riuscire ad installare un’applicazione sul proprio telefono smartphone risulta essere Google Play Store. Tuttavia, a volte non tutte le app sono presenti su questo marketplace. Per questa ragione, alcuni potrebbero voler installare un’applicazione da un’altra fonte, senza avere come punto di riferimento Google Play Store. Come installare APK esterni al Play Store di Google? Ecco tutti gli step da seguire!

Installare APK esterni al Play Store di Google: ecco come fare

In primo luogo, occorre sapere che per installare APK esterni bisogna seguire determinati passaggi. Come prima cosa però, magari occorre conoscere cos’è un file APK. Questi file, chiamati per esteso Android Package Kit, rappresentano il cuore di qualsiasi applicazione per Android. Si tratta del formato base per il funzionamento delle App su sistema Android, che equivale al formato .exe per programmi da installare su Windows.

Dopo aver appreso ciò, è necessario comprendere quali sono i passaggi da attuare:

  • Ebbene, il primo passo da compiere sta nell’individuare dove scaricare il file APK;
  • Dopo aver effettuato il download, quest’ultimo sarà reso disponibile nelle risorse del telefono, magari nella cartella “Download” presente all’interno della memoria dello smartphone;
  • Una volta che si avrà individuato il file ottenuto nell’apposita cartella, bisognerà cliccare su di esso;
  • A quel punto il telefono bloccherà l’operazione e chiederà all’utente se vuole installare un file proveniente da una fonte non sicura. Alcuni modelli richiedono anche di modificare una determinata impostazione, concedendo al telefono il permesso di installare App provenienti da fonti non verificate;
  • Dopo aver concesso tutte le autorizzazioni, l’app si installerà sul telefono in pochi minuti. Ad installazione completata, l’applicazione sarà disponibile in modo semplice ed accessibile.

Installare file APK da fonti esterne: perché farlo e quali sono i pericoli?

A questo punto qualcuno potrebbe chiedersi perché scaricare applicazioni che non provengono dal Play Store di Google. Ebbene, in alcuni casi, diverse applicazioni sono bloccate da fattori geo-politici e nel territorio dove si vive non vengono rese disponibili. In altri casi poi, ci potrebbero essere aggiornamenti importanti di un’app ancora non disponibili sul Play Store di Google, ma già reperibili sul web. Si ricorda comunque, che è vietato installare app pirata, per così dire, da fonti esterne, vale a dire applicazioni a pagamento rese gratis attraverso specifici APK. Tale operazione è illegale al cento per cento.

Come installare APK

Inoltre, occorre considerare che installare file APK esterni al Play Store di Google potrebbe anche essere pericoloso per la sicurezza del proprio smartphone. Tutte le applicazioni su Google Play Store sono controllate e ricevono controlli di sicurezza costanti. I file APK presenti sul web, possono nascondere insidie come virus o simili e rovinare il sistema Android del proprio cellulare. Per questa ragione, si consiglia di controllare sempre con un buon antivirus un file APK reperito sul web. Solo dopo aver effettuato un controllo si può procedere con l’installazione.