I nuovi Kindle Fire di Amazon hanno il bootloader bloccato

Molti utenti Android “smanettoni” già si sfregavano le mani all’idea di acquistare i nuovi Kindle Fire di Amazon per 200€ ed installarci sopra Custom ROM modificate per poter sfruttare tutte le potenzialità di Android. Ma a quanto pare per il momento ci sarà da restare delusi.

L’azienda di Jeff Bezos ha pensato di bloccare i bootloader delle nuove tavolette. Ciò non implica che non ci saranno ROM “cucinate” da sviluppatori privati per il Kindle Fire ma di certo il bootloader bloccato rende tutto piu difficile.

Sì ma cos’è il bootloader?

Il bootloader è incaricato di verificare (tra le altre cose) la firma del firmware da caricare prima che un dispositivo si avii. Nel caso dei Kindle Fire, se il firmware non corrisponde a quello originale promulgato da Amazon, il tablet non dovrebbe partire e non dovrebbe succedere nulla. Per superare questo scoglio, deve essere bypassata questa procedura o “rotta” questa procedura al fine di installare qualsiasi custom ROM senza problemi.

Non è assolutamente detta l’ultima parola e siamo (quasi) sicuri che Custom ROM arriveranno in tempi brevi sui nuovi Kindle Fire grazie alla vasta community Android (in America i nuovi Fire sono già in commercio e spediti da Amazon.com).

Via

SOLO PER VERI NERD!
Rimani sempre aggiornato
Ricevi email su argomenti tecnologici di tuo interesse
Invalid email address
riceverai 1 mail alla settimana