Google Maps

Google Maps: emergono nuovi dettagli sulla navigazione a realtà aumentata

L’attesa implementazione della realtà aumentata, che era stata anticipata l’anno scorso per Google Maps, trapela finalmente in nuovi ed interessanti dettagli. La tecnologia, permetterà all’app di utilizzare la fotocamera, per visualizzare su schermo durante la navigazione, indicazioni sul percorso, marcatori di destinazione o di interesse, elenchi di attività commerciali ed altre utili indicazioni. 

Google Maps: ecco nuove immagini dell’interfaccia per la navigazione a realtà aumentata

La nuova interfaccia a realtà aumentata per Google Maps, era già stata mostrata l’anno scorso. Adesso che tuttavia questa è finita in mano ai beta testers, è possibile apprezzare altre immagini di quest’ultima, che arrivano direttamente da quello che adesso è sotto prova.

Secondo quanto trapelato dal Wall Street Journal, che ha avuto modo di mettere mano alla nuova funzione di navigazione a realtà aumentata su Google Maps, le location visualizzate in mappa saranno dotate di un nuovo tasto per iniziare la navigazione AR, assieme alle indicazioni a schermo già mostrate durante le anticipazioni da parte di Google all’I/O 2018.

La maggior parte della nuova interfaccia su Google Maps, mostrerà la realtà aumentata di quanto ripreso dalla fotocamera, mentre la parte inferiore disporrà di una sezione circolare, mostrante la mappa dall’alto, assieme al relativo percorso. Con il movimento del dispositivo da parte degli utenti, l’app sarà in grado di riconoscere tramite la fotocamera, gli oggetti presenti nell’ambiente, il cui progresso di riconoscimento verrà indicato tramite dei punti colorati.

Gli indicatori dei luoghi di interesse e le frecce per il percorso, saranno caratterizzati da animazioni 3D, fluttuando sopra gli incroci delle strade o le relative destinazioni.

Sempre il WSJ, osserva che la fotocamera è anche in grado di riconoscere alcuni punti di riferimento, rendendosi conto così della posizione in cui ci si trova, con notevole precisione. Come anche dettagliato all’I/O dell’anno scorso, su Google Maps si sta facendo leva su ciò che viene chiamato sistema di posizionamento visivo, per cercare al meglio i punti di riferimento, così da stimare la posizione e l’orientamento in maniera precisa.

Gli indicatori sulla realtà virtuale inoltre, saranno disponibili sia in modalità pensata per la guida, sia per i tragitti a piedi. È stato inoltre scoperto che la funzione di navigazione AR, è stata ottimizzata al massimo, per conservare aggressivamente la durata batteria ed il traffico dei dati, durante il suo utilizzo su Google Maps.

L’azienda sta attualmente rendendo disponibile la navigazione a realtà aumentata dapprima alle guide locali, prolifiche nel fornire recensioni, aggiungere foto e aggiornare le informazioni su Google Maps. Al di là di questo, non è stata ancora specificata una tempistica riguardo la disponibilità globale per gli utenti Android, sottolineando fortemente la necessità di più test. Ciò suggerisce tuttavia, che potremmo veder rilasciare la nuova funzione, già nel corso di questi mesi.