Samsung

Gli smartphone Samsung di fascia bassa regoleranno la luminosità con la fotocacamera anteriore

Per contribuire a far crescere le quote di mercato in paesi in crescita, Samsung produce fasce di smartphone dai prezzi più accessibili, adatti al portafoglio di popolazioni con budget più contenuto. Per fare ciò però, l’azienda è costretta a risparmiare anche sulle componenti hardware.

Samsung trova una soluzione per implementare la luminosità automatica anche in assenza di relativo sensore

Samsung infatti, su alcuni dei modelli delle sue gamme di dispositivi di fascia bassa, ha rimosso il sensore di luminosità, decisione che chiaramente non permette agli utenti di usufruire della funzionalità di regolazione automatica di quest’ultima, in relazione all’intensità luminosa presente all’esterno.

Pare che però l’azienda voglia comunque sopperire a questa mancanza. Uno screenshot che vi mostriamo qui, proveniente dalla testata SamMobile, mostra una nuova funzionalità per regolare automaticamente la luminosità, attualmente in rilascio tramite un aggiornamento firmware per i possessori di Galaxy J8.

Samsung

Quest’ultima utilizzerà come sensore proprio la fotocamera frontale del dispositivo, per misurare l’intensità di luce ambientale, scattando una semplice foto. Ovviamente, ogni qual volta il dispositivo acquisirà un’immagine per regolare la luminosità, quando questo viene sbloccato, la foto scattata non verrà memorizzata in nessuna posizione. Non appena eseguita un’analisi dell’ambiente, che dovrebbe richiedere pochi millisecondi, l’immagine verrà eliminata in maniera permanente.

L’opzione per attivare questa nuova funzionalità di luminosità automatica, dovrebbe trovarsi nel menù impostazioni relativo alla luminosità del display, una volta aggiornato il firmware. Quest’ultimo dovrebbe, come al solito, essere rilasciato in maniera graduale. Se siete possessori del relativo dispositivo quindi, non vi resta che attendere qualche giorno, qual’ora l’update non sia ancora arrivato

Nonostante Samsung non abbia ancora ufficialmente parlato di questa nuova ed interessante funzione, quest’ultima potrebbe essere implementata su nuovi smartphone di fascia bassa rilasciati in futuro.