Huawei

Huawei prossima al rilascio dei nuovi SoC Kirin 1020

Da quando Qualcomm ha annunciato l’uscita entro la fine dell’anno, del primo smartphone con supporto allo standard per la navigazione in rete 5G, Huawei si è data subito da fare per contrastare la posizione dominante del concorrente. L’azienda infatti, è quasi prossima al lancio della sua nuova serie di SoC Kirin 1020, posticipando l’uscita del suo primo smartphone 5G per l’anno prossimo.

Il nuovo Kirin 1020 di Huawei potrebbe fornire prestazioni doppie rispetto al Kirin 970

I SoC Qualcomm sono attualmente i processori maggiormente diffusi fra gli smartphone, anche di produzione cinese. Huawei tuttavia è attualmente un’azienda leader non soltanto in Cina, ma in ormai numerosi mercati globali, essendo inoltre il terzo produttore mondiale di smartphone più importante al mondo.

L’azienda quindi, per accentuare la sua autonomia e accrescere la leadership, ha deciso tempo fa di staccarsi da Qualcomm, producendo in casa i chip che oggi tutti conosciamo, ovvero i Kirin. Attualmente l’ultimo SoC prodotto dalla casa è il Kirin 970, dotato di funzionalità d’intelligenza artificiale integrate, che però non è riuscito a pareggiare le prestazioni con il concorrente Snapdragon 845. Il chip di Huawei rappresenta cmq uno dei migliori nel mercato, ma c’è ancora diverso lavoro da fare.

Huawei

Di recente, era già emersa la notizia riguardo l’entrata in produzione da parte di Huawei, dei Kirin 980, che grazie ad un balzo notevole di prestazioni a confronto del 970, dovrebbe riuscire a superare lo Snapdragon 845 al livello prestazionale. Una recente notizia tuttavia, rende nota la presenza di un ulteriore SoC, che si tratta appunto del Kirin 1020.

Il nuovo e promettente processore, dovrebbe essere dotato di capacità prestazionali estremamente forti, con capacità teoricamente doppie rispetto al Kirin 970. Il nuovo Kirin 1020 di Huawei, dovrebbe entrare in produzione non appena la rete 5G verrà avviata per la prima volta. Non resta che aspettare per vedere se l’azienda riuscirà a detronizzare Qualcomm!