YouTube Music

YouTube Music: in arrivo a breve il nuovo competitor di Spotify

Annunciato in data odierna YouTube Music, il nuovo servizio di streaming musicale che si prepara a dare filo da torcere a Spotify ed Apple Music, principali concorrente del settore. Previsto anche per l’Italia, sembra avere tutte le carte in regola per rivoluzionare il concetto di musica su smartphone e non solo. Ma come funzionerà e cosa ha da offrirci? Andiamo a scoprire di che si tratta!

Cos’è e come funziona YouTube Music?

YouTube Music concentrerà in una sola piattaforma playlist, canali tematici e monografici, ricerche sul catalogo e performance dal vivo. Sarà fruibile per mezzo di una nuova app che si occuperà di aggregare tutti i contenuti, rendendo più agevole l’accesso ai brani – che potranno essere cercati anche per mezzo di descrizioni o parole chiave, oltre che con il titolo e l’interprete – e a contenuti esclusivi.

YouTube Music

“Sì, ma quanto costa?” – Vi starete chiedendo. Ebbene, come già avviene per YouTube, il nuovo servizio sarà disponibile anche in versione gratuita, con pubblicità. Nonostante ciò, esisterà anche una versione a pagamento (due, se contiamo YouTube Red, seppur continuerà probabilmente a non essere disponibile in Italia). Qui di seguito un breve schema riassuntivo:

  • YouTube Music: presente la pubblicità, non disponibile l’ascolto in background ed il download dei brani per l’ascolto offline;
  • YouTube Music Premium: nessuna pubblicità, possibilità di ascoltare la musica anche a schermo spento o con altre app in primo piano nonché di scaricare i brani per ascoltarli senza connessione;
  • YouTube Premium: si tratta del rebrand di YouTube Red e consente quindi l’accesso anche a tutti i contenuti originali dell’omonimo servizio. Include tutte le funzioni di Music Premium, applicate però a qualsiasi video di YouTube, non solo quelli musicali.

Prezzi e data di lancio

YouTube Music Premium e YouTube Premium avranno rispettivamente un abbonamento mensile di 9,99$ e 11,99$. Il prezzo di quest’ultimo ha subito un rincaro rispetto a quello di YouTube Red (vista l’inclusione dei servizi di Music Premium), ma chi è già abbonato continuerà a pagare il vecchio prezzo.

YouTube Music

Per quanto concerne la disponibilità, YouTube Music sarà attivato a partire dal 22 maggio per i mercati USA, Australia, Nuova Zelanda, Messico e Corea del Sud. Stando alla promessa di Elias Roman, Product Manager di YouTube Music – arriverà presto anche in Italia, Austria, Canada, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Irlanda, Norvegia, Russia, Spagna, Svezia, Svizzera e Regno Unito. Nel frattempo, per rimanere aggiornati sulla disponibilità del servizio è possibile registrarsi al sito ufficiale!