Google Lens: la fotocamera è intelligente, le novità del Google I/O 2018

Un ruolo chiave all’interno del Keynote del Google I/O 2018 è stato rappresentato sicuramente dalle novità che Google Lens ha svelato offrendo funzionalità sempre più integrate nella fotocamera per il riconoscimento istantaneo della realtà.

Google Lens: cos’è e come funziona il riconoscimento immagini

Benchè sia già un must-have nel suo settore potreste aver sentito parlare poco di questo servizio, l’app è stata pensata da Google per permettere il riconoscimento istantaneo di immagini tramite foto e fotocamera attiva collegando la realtà alla rete.

Per maggiori informazioni sulle funzionalità di questo servizio, caratteristiche e limitazioni sui vostri smartphone Android, vi invitiamo a leggere la nostra introduzione a Google Lens.

Le novità: AI e ricerca web integrate nella vostra fotocamera Live

La maggiore presenza degli algoritmi di intelligenza artificiale basata su Google Assistant permette al nuovo Google Lens di essere uno strumento attivo nella vostra fotocamera e capace di poter riconoscere istantaneamente gli oggetti e suggerirvi azioni.

Le nuove funzioni sono così raggruppate:

1Copia ed incolla testi: dalle foto al web in pochi secondi

Copia ed incolla i testi direttamente dalla realtà

Una delle novità delle funzioni Google Lens riguarda il riconoscimento dei testi, a prescindere dallo scatto o dalla provenienza, trasformandoli in comandi digitali da inserire nella ricerca web.

Si tratta di un potenziamento di uno dei concetti basilari del servizio che, ad oggi, consente di copiare i testi come con una scansione OCR e catapultarli direttamente in Google Assistant per avere informazioni pertinenti in modo istantaneo.

2Ricerca intelligente del testo: internet nella fotocamera

La maggiore integrazione dei servizi di rete associati ad Assistant permette di poter eseguire ricerche dirette, sfruttando il riconoscimento testi, ottenendo risultati rapidi ed istantanei.

Modalità di riconoscimento testo reale
Modalità di riconoscimento testo reale

Il meccanismo è autonomo e fornisce suggerimenti web in modo rapido tramite le schede Google sugli elementi selezionati esattamente come fossero dei testi all’interno di un motore di ricerca.

3Ricerca pertinente: il machine learning per i vostri acquisti

Suggerimenti intelligenti in fotocamera di Google Lens

La capacità di imitare il comportamento umano, sempre più affinata dell’AI Google, permette di poter riconoscere gli oggetti mostrati in fotocamera e suggerire pertinenze in tempo reale.

Il meccanismo identifica gli elementi selezionati e vi permette di approfondire trovando oggetti affini, ottenere suggerimenti per gli e-commerce dai quali acquistarli e tanto altro.

4Fotocamera connessa al web con Google Assistant

Tali funzioni, diversamente delle prime versioni del servizio, non richiedono più passaggi complessi tramite Assistant bensì si integrano direttamente all’app fotocamera nativa dello smartphone.

Fotocamera Lens e Google Assistant
Fotocamera sempre connessa al web con Google Assistant

In tal modo in qualsiasi istante, qualsiasi cosa stiate inquadrando, avrete sempre una connessione diretta sul web e su tutte le azioni offerte dal riconoscimento della realtà in tempo reale.

Google Lens nella fotocamera nativa: quali sono gli smartphone supportati?

Uno dei vantaggi svelati dal colosso di Mountain View consiste proprio nell’integrazione delle funzioni di Lens all’interno dell’app fotocamera nativa degli smartphone Android grazie alla collaborazione diretta con i produttori.

I brand attualmente integrati nel progetto sono vari: LG, Nokia, Xiaomi, Motorola, Sony, Asus, OnePlus, e molti altri. Non mancano esclusioni di rilievo quali HTC – probabilmente a causa dell’acquisizione Google – e Samsung, ma non escludiamo possano aderire al programma in fasi successive nel tempo.