Xiaomi

Xiaomi lavora con TSMC per realizzare il suo prossimo Surge S2

Erano già emerse in passato notizie, riguardo lo sviluppo del successore di Surge S1, custom chip sviluppato da Xiaomi e lanciato lo scorso anno. Dopo il rilascio di quest’ultimo però, nulla è più trapelato. Ma ciò non significa che la società non sia al lavoro per realizzare il suo nuovo Surge S2.

Il nuovo Surge S2 di Xiaomi dovrebbe avere prestazioni analoghe al Kirin 960

Considerando la grande competizione attualmente in corso nel settore degli smartphone, la realizzazione di un custom chip da parte di un’azienda rappresenta un importante percorso, ma richiede una gran quantità di tempo, pazienza e finanziamenti, dovuti alla progettazione e al lavoro di ottimizzazione di quest’ultimo con il software. Una cosa non affatto facile.

La testata Electronics Times con sede a Taiwan, ha riportato che Xiaomi ha stipulato un accordo segreto con TSMC, per la produzione di quello che dovrebbe essere il Surge S2, basato su un processo a 16 nanometri. Il SoC, che avrà un design octa-core, conterrà quattro Cortex A73 con frequenza di 2,2 GHz e quattro Cortex A53 con clock di 1,8 GHz. La GPU integrata, che accompagnerà la cpu, sarà una Mali G71MP8.

Xiaomi

Le altre caratteristiche includono USF (Universal Flash Storage) 2.1 e memorie LPDDR4, le performance dovrebbero essere analoghe al SoC Kirin 960 di HiSilicon, realizzato dalla concorrenza.

Il SoC non sembra avere l’aspetto per la fascia alta, ma considerate le prestazioni del Kirin 960 a cui è paragonato, il Surge S2 potrebbe rappresentare una piattaforma di grande successo commerciale. Tutto dipende però, da quanto Xiaomi continuerà ad aumentare il suo rapporto prezzo/prestazioni, che è anche legato al tipo di relazioni che l’azienda ha con i suoi produttori e fornitori.

Non resta che aspettare, per capire nel dettaglio le caratteristiche e il potenziale di questo nuovo SoC.