Server DNS

Come impostare i server DNS per la rete wireless su Android | GUIDA

I server DNS (Domain Name Sistem), rappresentano una parte fondamentale della rete internet, costituendo una caratteristica indispensabile alla nostra navigazione all’interno della rete. Alcuni utenti desiderano avere più controllo, su come il proprio smartphone risolva i nomi di dominio nella navigazione, scegliendo quello più personalmente appropriato. Di seguito vi guideremo all’impostazione degli indirizzi DNS, quando vi collegate ad una rete wireless tramite Android.

Server DNS: un breve ripasso sul loro funzionamento

Ricordando brevemente in dettaglio, i server DNS assistono i nostri dispositivi con cui effettuiamo la nostra solita navigazione in rete, a risolvere il nome di dominio che è rappresentato dall’indirizzo del sito a cui vogliamo accedere, traducendolo in un indirizzo IP numerico. Potete immaginare il sistema come una rubrica telefonica, dove il nome della persona da contattare è associato ad una sequenza di numeri, che rappresenta l’indirizzo telefonico.

Server DNS

Non tutti i server DNS offrono le medesime prestazioni. Alcuni riescono ad essere molto più veloci di altri, con tutte le implicazioni sulla privacy del caso, poiché il proprietario dei server che state utilizzando, può essere a conoscenza di tutti i siti internet da voi visitati. Ed è per questo che una buona fetta di utenti, preferisce impostare manualmente il server DNS che più li aggrada.

Casomai vorreste provare qualcosa di diverso, dai soliti OpenDNS o GoogleDNS, all’inizio di questo mese si è appreso che Cloudflare ha lanciato un servizio server DNS dalla caratteristiche attraenti, con enfasi sulla velocità di risoluzione dei siti e sulla sicurezza. Vi mettiamo a disposizione anche una lista completa di vari server DNS, dove trovare quello che più fa per voi.

Come impostare manualmente i server DNS su Android

Per impostare un server DNS su Android, basterà recarsi su Impostazioni>WiFi. Una volta aperta la pagina di scansione delle reti wireless, toccate con una pressione prolungata la voce della rete a cui avete fatto il collegamento, aprendo quindi il menù a scomparsa in cui bisognerà toccare la voce “modifica rete“, dove troverete tutti i settaggi.

Una volta aperta la pagina d’impostazione della rete wifi, bisognerà mettere la spunta su “Mostra impostazioni avanzate”, toccando in seguito la voce “Indirizzo IP”, selezionando quindi “Statico”. Lasciando le altre impostazioni con i valori preimpostati, immettete adesso i numeri composti da 4 cifre dei server primario e secondario con i relativi punti (1.1.1.1 e 1.0.0.1 casomai vorreste provare Cloudflare), rispettivamente nei campiDNS 1” e “DNS 2“. Fatto ciò toccate su “Salva” ed avrete completato la configurazione.