Android P

Android P offrirà le gesture al posto dei pulsanti navigazione

Ad ormai poche settimane dall’evento del Google I/O 2018, emerge qualche nuovo dettaglio sulle novità della nuova versione del robottino verde. Dalla testata 9to5Google, è stato scoperto che Android P infatti, renderà possibile attivare delle gesture al posto dei classici pulsanti di navigazione a schermo.

Android P: Google introduce le gestures per la barra di navigazione

Il primo indizio per la nuova funzione in realtà, è stato fornito da Google stessa, tramite un’immagine parte di un post sul blog, dove viene spiegato il perché Android P verrà fornito con il supporto nativo per il DNS over TLS. I tasti navigazione, sembrano essere diversi da quelli a cui siamo stati ultimamente abituati, nelle attuali versioni Android.

I nuovi tasti infatti, sono una combinazione di vari stili di pulsanti già utilizzati nelle precedenti versioni. Come notato dall’editor della testata Ars Technica Ron Amadeo, nello screenshot proveniente da dispositivo che esegue una build di Android P, manca il pulsante per il task manager ed è presente il tasto “indietro”, caratterizzato dal classico triangolo, dal disegno simile a quello che è possibile trovare sui dispositivi Nexus.

Android P

Il tasto Home inoltre, ha l’inedita forma di una “pillola”, che sembra indicare la scomparsa dei tasti navigazione in determinate situazioni, quando le gesture vengono supportate dalla schermata. Una fonte anonima inoltre, riferisce che il mancante tasto Home, potrebbe essere un modo per indicare l’attivazione delle gesture di navigazione, in maniera simile a quanto fatto su Iphone X.

Dopo aver introdotto su Android P una nuova animazione scorrevole, utilizzata durante la navigazione in app, sembra che Google prenda in considerazione il supporto alle gesture, come parte del suo quasi imminente aggiornamento del sistema operativo. Android P è ancora alla versione anteprima per gli sviluppatori, di cui dovrebbe arrivare una seconda versione ad inizio maggio, quando avrà luogo la conferenza annuale del Google I\O.

L’OS dovrebbe raggiungere il canale stabile nel terzo trimestre dell’anno, stando alla roadmap ufficiale di Big G.