Come aumentare la durata della batteria del Samsung Galaxy S8 | Guida

Come ben sappiamo, nonostante il Samsung Galaxy S8 sia un dispositivo di punta con caratteristiche da top di gamma degne di nota, una di quelle su cui il telefono non spicca è purtroppo la durata della batteria. Molti utenti infatti, ne hanno lamentato una scarsa autonomia, che non riesce a portarlo oltre la mezza giornata d’utilizzo.

Proprio per questo motivo vi daremo una carrellata di utili suggerimenti, che possibilmente potrebbero aiutarvi a migliorare la situazione ed aumentare la vostra autonomia in giornata.

Samsung Galaxy S8: ecco alcuni utili consigli per aumentare l’autonomia della batteria

Utilizzo del risparmio energetico

Il modo più semplice per risparmiare batteria sul Samsung Galaxy S8, è utilizzare una delle modalità di risparmio energetico integrate. È possibile trovarle in Impostazioni>Manutenzione dispositivo>Batteria. È inoltre possibile attivare la modalità di risparmio energetico, tramite le impostazioni rapide della barra di notifica.

Samsung Galaxy S8

Il tipo di risparmio energetico più utilizzata dagli utenti, è la modalità “media”, rappresentata da un mix di impostazioni volte a trovare un equilibrio tra il risparmio di energia e le prestazioni per l’esecuzione delle app.

Quando attiverete tale modalità, la luminosità e la risoluzione dello schermo verranno diminuite e le prestazioni della CPU limitate, verranno inoltre disabilitati sia l’utilizzo della rete in background e la funzionalità always on per il display. La durata della batteria del Samsung Galaxy S8 in questo modo, potrà ottenere un incremento fino ad un paio d’ore nel corso della giornata.

Disinstallare le app poco utilizzate

Un altro metodo veloce ed efficace per ridurre il consumo energetico, è la disinstallazione di app poco frequentemente utilizzate. Le app che installiamo ma che nonostante non utilizziamo quasi mai infatti, contribuiscono anch’esse ad impattare energeticamente sulla batteria.

Recandosi su Impostazioni>Applicazioni, potrete subito procedere all’eliminazione di quelle applicazioni poco o mai avviate. Potrete subito reinstallarle qual’ora vi tornassero utili, ma ricordate che non è necessario mantenere un’app inutilizzata e potenzialmente in esecuzione sul telefono.

Controllare quale app ha il maggior consumo di batteria

Le ultime versioni del robottino verde, hanno introdotto delle funzionalità particolarmente interessanti per monitorare il consumo da parte delle singole applicazioni. Se dopo un po di tempo d’utilizzo, notate un sensibile calo dell’autonomia, la colpa potrebbe ricadere su alcune app, il cui consumo energetico in background potrebbe essere elevato.

Samsung Galaxy S8

Andando su Impostazioni>Manutenzione dispositivo>Batteria, potrete ispezionare le app che più riducono l’autonomia del dispositivo. È consigliabile effettuare quest’operazione nel fine giornata, in modo da avere un quadro chiaro riguardo la quantità di batteria utilizzata dalle applicazioni. Qual’ora una di queste mostrasse un consumo anomalo, basterà toccare la voce dell’app, tappando in seguito su “salva energia”, in modo da limitarne completamente la sua esecuzione in background.

Diminuire la risoluzione dello schermo

Un’impostazione rapida che potrete subito modificare al fine di ottenere una maggiore autonomia, senza realmente impattare sulle prestazioni d’uso, è la risoluzione dello schermo. Vi basterà recarvi su Impostazioni>Display>Risoluzione dello schermo al fine di poterne regolare il valore.

Samsung Galaxy S8

Per impostazione predefinita, il display del Samsung Galaxy S8 non utilizza la massima risoluzione, utilizzando invece l’impostazione “FHD+”, in modo da non impegnare molto le risorse della CPU, che in questo modo ridurranno il carico energetico sulla batteria.

Ridurre la luminosità del display

Nonostante il continuo aumento d’efficienza degli schermi AMOLED di Samsung nel corso del tempo, la loro luminosità può ancora comunque incidere sulla batteria. Abbassando la luminosità tramite il cursore posto nella tendina delle impostazioni rapide, ad un livello per voi accettabile, potrete ottimizzare ulteriormente la durata del vostro dispositivo in giornata.

Potrete anche decidere di disattivare la luminosità automatica, in modo da non farne innalzare il valore quando nell’ambiente è presente molta luce, procedendo ad impostare manualmente, di volta in volta, la luminosità del display.

Disattivare le connessioni non utilizzate

Una di quelle azioni che dovrebbero essere sempre intraprese, al fine di prolungare la vita della batteria, è la disattivazione delle connessioni Bluetooth, Wi-Fi, GPS ed NFC, quando quest’ultime non vengono utilizzate.

Nello specifico, recandovi su Impostazioni>Connessioni>Posizione>Migliora precisione, sarà anche possibile disattivare alcune funzioni avanzate di queste ultime, come la scansione Wi-Fi e Bluetooth, utilizzata in modo da attivarne automaticamente la connessione, quando nelle vicinanze è presente una rete o un dispositivo già accoppiati con il vostro telefono.

L’ultima spiaggia: utilizzare una power bank

Se preferite utilizzare il vostro Samsung Galaxy S8, sfruttando a pieno le sue funzionalità, ma necessitate comunque di una durata che quanto meno vi porti a fine giornata, potrete ricorrere all’acquisto di una power bank.

Samsung Galaxy S8

Il consiglio è quello di procurarsi una batteria che oltre ad essere capiente e compatta, abbia una velocità di ricarica rapida. Samsung stessa produce una propria linea di power bank dotate di ricarica veloce, mentre su Amazon potrete trovare diversi assortimenti di modelli prodotti da Anker o Aukey.