Top di gamma

Apple e Xiaomi campioni di vendite: lo stato di salute dei produttori

Con il cambiamento del mercato ed i nuovi ingressi dei brand asiatici in Europa in via ufficiale, cambiano gli equilibri di potere dei grandi produttori con Apple e Xiaomi in vetta su tutti, per i quali sono disponibili le prime analisi per fare chiarezza sul futuro.

Stato di salute dei produttori: Apple e Xiaomi in crescita, non demorde Samsung

I primi dati relativi il (oramai) passato Q4 2017, quarto trimeste finanziario dell’anno, forniti dal periodo report di consulenza dell’agenzia IDC hanno setacciato il mercato globale fornendo una chiara analisi dei rendimenti dei principali marchi con le relative prospettive per il 2018, tra alcune conferme e non poche sorprese.

Vendite smartphone Xiaomi
Dati parziali dell’IDC sulle vendite smartphone del Q4 2018 per Apple, Xiaomi, Samsung e Huawei.

Apple vs Samsung: questione di strategie

Il primo posto viene denuto da Apple, che si conferma in vetta alle vendite smartphone superando Samsung in particolare nel periodo natalizio e del relativo Black Friday con una capacità attrattiva dettata non tanto dal fascino dei propri iPhone, quanto dalla logica di lancio delle nuove generazioni in corrispondenza proprio del suddetto periodo.

Entrambi i marchi sono infatti cresciuti sin dal corrispettivo Q4 2016, ciononostante il margine dell’azienda di Cupertino resta sensibilmente superiore al brand coreano (19.2% vs 18.4%) che paga la scelta di commercializzazione dei nuovi modelli della gamma smartphone Galaxy con circa 6 mesi di ritardo al termine del Q1 e peso effettivo solo nel Q2 2018.

La sopresa in prospettiva: Xiaomi punta all’Europa

Seppur apparentemente al quinto posto, una delle società più in salute ed in crescita è invece Xiaomi capace di registrare una considerevole crescita nel settore smartphone pur avendo il solo controllo del mercato asiatico e dell’India.

Xiaomi Mi Max 3 scheda tecnica rumor
Xiaomi sbarca in Italia.

L’oramai conclamato arrivo ufficiale in Europa, con il lancio prima in Spagna e prossimamente in Italia non può che rappresentare un fattore di ulteriore crescita, ponendo al rialzo le proprie quote di mercato a scapito non tanto del duopolio Apple-Samsung quanto degli altri marchi.

Huawei, Oppo e gli altri: stabili ed al contempo in difficoltà

Nonostante una quota di mercato ben consolidata nella fascia media, Huawei resta stabile e forse proprio per questo motivo in difficoltà viste le diverse manovre previste per il 2018 e lo stallo governativo per il lancio in USA.

Diversa è la situazione di Oppo e tutti gli altri marchi, tutt’oggi sopraffatti dalle difficoltà di inserimento in un mercato particolarmente chiuso oltre che soggetto alla lenta (seppur forte) aggressione proprio di Xiaomi.

Conclusioni per il 2018

I dati forniti sulle vendite smartphone dall’IDC restano ovviamente parziali, ciononostante si confermano utili per comprendere il trend del nuovo anno solare fornendo, magari, un’idea sui marchi verso cui orientarsi se alla ricerca di un nuovo smartphone.

Fonte: Alvarez Del Vayo – El Androide Libre