Files Go

Files Go è una nuova app di Google per disfarsi di file inutili e tenere lo smartphone in ordine

Come ormai tutti abbiamo ben noto, l’organizzazione dei vari file del nostro smartphone delle volte, può rappresentare un piccolo problema, e la presenza in numero di troppi file superflui, inficia irrimediabilmente sullo spazio nell’archiviazione che potremmo utilizzare diversamente. A tal scopo, Google ha in programma di lanciare Files Go, un’app atta a gestire file potenzialmente inutili così da rendere efficiente la gestione dello spazio d’archiviazione.

Files Go vi aiuterà a gestire lo spazio dello smartphone in maniera più efficiente

Files Go è già presente su Play Store, ma se provate a scaricarla, verrete avvertiti che l’app si trova ancora in stato di “early access“, ed il numero di utenti che tutt’ora partecipa al programma beta ha raggiunto il limite massimo. Ma per fortuna gli screenshot possono darci un’anteprima di quello che saranno l’interfaccia e le funzioni della nuova applicazione di Google.

Files Go

Files Go infatti, sarà in grado di offrirvi suggerimenti riguardo le applicazioni che possono essere eliminate, basandosi sulla frequenza di utilizzo, aiutando anche a disfarsi di immagini o file duplicati, che occupano inutilmente spazio in memoria. Sarà possibile visualizzare tutti i file personali in un unico posto e filtrarli per fonte.

Files Go inoltre, disporrà di una modalità in grado di aiutarvi a trasferire i file su un altro smartphone di un utente quando questo è offline. L’applicazione comunque, come suggerito anche dal nome, sembra essere parte del programma Android Go, lanciato da Big G ed annunciato la prima volta al Google I/O di quest’anno, nel mese di maggio. Il programma è stato lanciato con lo scopo di equipaggiare il sistema del robottino verde, su dispositvi con sole 512mb di RAM.

Files Go

Il design ed il concetto di Files Go, sembrano sposarsi perfettamente con il programma di Google ed i suoi obiettivi. Attualmente non ci è dato sapere quando l’app sarà disponibile per tutti gli smartphone, non ci resta che aspettare il termine del breve periodo della prova beta.