Qualcomm Snapdragon X50 modem 5G smartphone

Qualcomm Snapdragon X50: l’azienda annuncia il primo modem 5G per smartphone

Qualcomm non è la prima società che sta lavorando al nuovo standard di rete 5G. Mentre alcuni pensano che la nuova tecnologia di rete è ancora lontana dal suo debutto ufficiale, il chip maker americano sostiene che i primi smartphone con supporto al 5G arriveranno in mano ai consumatori entro la prima metà del 2019.

Con l’ufficializzazione del nuovo modem Snapdragon X50, è abbastanza chiaro come la tecnologia 5G sta diventando sempre più realtà. Negli ultimi anni, sono avvenute diverse dimostrazioni del prossimo standard di rete in varie parti del mondo. Ad esempio, in Italia, TIM ha scelto Torino come prima città italiana dove sperimentare la sua rete 5G e la Repubblica di San Marino come primo Stato d’Europa.

Qualcomm Snapdragon X50 modem 5G smartphoneQualcomm Snapdragon X50: il primo modem 5G per smartphone è realtà

Anche il gestore statunitense Sprint ha mostrato in anteprima al Mobile World Congress la nuova tecnologia assieme a Nokia. Qualcomm è ora in grado di integrare tutte le componenti di un modem 5G all’interno di un semplice chip per smartphone chiamato Qualcomm Snapdragon X50. Il nuovo modem è capace di fornire una velocità Gigabit su una banda di frequenza radio di tipo mmWave a 28 GHz.

Così facendo, la società statunitense sta accelerando l’arrivo dello standard nei dispositivi consumer. Qualcomm ha mostrato, poi, un dispositivo di riferimento dotato all’interno di un modem X50 il quale presenta uno spessore di circa 9 mm. Ciò significa che siamo più o meno alla stessa dimensione degli smartphone attuali. Il device di dimostrazione ha lo scopo di testare il consumo di potenza, le prestazioni e altri aspetti dello Snapdragon X50, quindi non sarà venduto ai consumatori nel 2017.

Qualcomm Snapdragon X50 modem 5G smartphoneCosì facendo, quando gli utenti avranno in mano uno smartphone con 5G, potranno godere di un’ottima esperienza di navigazione. Chiunque abbia utilizzato i primi device dotati di 4G LTE, ricorderanno sicuramente come la durata della batteria non fosse buona. Questo, dunque, dovrebbe essere evitato con il nuovo standard di rete.

Oltre a garantire delle velocità più prestanti, il 5G potrà essere tradotto un po’ come una sfida per le società come Qualcomm a causa delle bande molto più alte proposte dalla nuova tecnologia. L’LTE, ad esempio, utilizza una banda inferiore, fino a 3 GHz, mentre il 5G adotterà fino a 28 GHz. La banda superiore è necessaria per garantire delle velocità così alte.

Qualcomm sostiene che i primi smartphone con X50 dovrebbero arrivare nella prima metà del 2019 mentre i produttori dovrebbero ricevere le varie unità del modem a partire dal prossimo anno per effettuare i dovuti test.

Qualcomm Snapdragon X50 modem 5G smartphone