No.1 F4 smartband recensione

No.1 F4, la smartband low-cost per gli sportivi che si accontentano | Prova

No.1 è un’azienda cinese abbastanza famosa sul mercato poiché propone, presso i vari store internazionali (fra cui GearBest), una serie di dispositivi low-cost, alcuni dei quali molto interessanti. Ad esempio, in questa recensione odierna, vedremo insieme la nuova smartband No.1 F4 (link alla pagina ufficiale) annunciata dal produttore cinese quest’estate.

Si tratta di un dispositivo indossabile che integra diverse modalità di sport e inoltre è capace di misurare l’intensità dei raggi UV, la pressione sanguigna, la frequenza cardiaca e molte altre informazioni che scopriremo assieme di seguito.

No.1 F4 – Contenuto della confezione

All’interno della confezione troviamo:

  • smartband No.1 F4
  • cavo USB di ricarica con due PIN magnetici lungo 80.8 grammi
  • manuale delle istruzioni in lingua inglese e cinese

No.1 F4 – Design e qualità costruttiva

La nuova No.1 F4 dispone di un design realizzato interamente in plastica. Il cinturino fornito in confezione (nel mio caso nella colorazione gialla/nera) è stato realizzato in silicone di sufficiente qualità. La cosa interessante è che dispone di parecchi fori così da adattare il wearable ad ogni tipo di polso. Più precisamente, ce ne sono 16.

Il fermo, inoltre, dispone anche di un piccolo gancio che consente di fissare la parte restante del cinturino. Sulla parte frontale è presente un display da 0.96 pollici con tecnologia OLED. In corrispondenza della zona nera del pannello frontale troviamo un pulsante capacitivo che permette di navigare fra le varie impostazioni.

Sulla parte posteriore trova posto un codice QR per scaricare subito l’app companion, il sensore per il rilevamento dei battiti cardiaci, che fortunatamente non sporge, e due PIN per collegare il cavo magnetico per la ricarica. Quindi, non è presente la classica porta micro USB che sicuramente avrebbe fatto molto più comodo visto che si tratta di un connettore abbastanza popolare.

Il cavo di ricarica risulta di sufficiente fattura. Il wearable presenta delle dimensioni di 46 × 22 × 11.3 mm e un peso di 24 grammi con cinturino e 10 grammi senza mentre il cinturino ha una lunghezza massima pari a 222 mm.

No.1 F4 – Display

Il piccolo schermo da 0.96 pollici della No.1 F4 risulta definito al punto giusto. Di pro abbiamo le sue dimensioni che consenteno di visionare le varie informazioni senza alcuna difficoltà.

Dato che il suo corpo è leggermente curvo sulla parte superiore ed inferiore, ad una inclinazione più accentuata verso queste parti, il display risulterà non visibile, al contrario se si effettua un’inclinazione verso destra o sinistra.

In ambienti poco illuminati e al buio, lo schermo risulta ben visibile mentre iniziano a sorgere i primi problemi quando ci si trova sotto la luce diretta del sole. Proprio come su altri device della sua fascia di prezzo, purtroppo il display non restituisce il giusto livello di luminosità per visionare le informazioni riportate.

No.1 F4 – Caratteristiche

Il brand cinese ha integrato una serie di sensori che permettono di calcolare la pressione del sangue, la quantità di ossigeno nel sangue, la frequenza cardiaca, le calorie bruciate, l’intensità dei raggi UV e la pressione dell’aria. In aggiunta, la F4 consente di monitorare il sonno e inoltre è presente la funzione di altimetro.

L’azienda parla della presenza di un touchscreen ma l’interazione con la smartband avviene esclusivamente tramite il pulsante capacitivo posto sotto il display. La buona notizia è che garantisce un’ampia area di funzionamento.

No.1 F4 smartband recensioneIl wearable vi avviserà quando arriva un messaggio SMS, una chiamata o delle notifiche provenienti dalle varie applicazioni installate sullo smartphone abbinato. È possibile impostare anche un sedentary reminder e un allarme attraverso l’app companion. Tramite quest’ultima, inoltre, è possibile utilizzare la No.1 F4 come un controller remoto per scattare foto oppure settare la città dove si vive per visualizzare il meteo direttamente sul piccolo schermo OLED.

Un’altra interessante feature proposta dalla smartband cinese è la certificazione IP68 che dovrebbe permettergli di resistere alla polvere e all’acqua fino a 1.5 metri di profondità e per un massimo di 30 minuti.

No.1 F4 smartband recensioneNo.1 F4 – Software

Tramite la schermata principale è possibile controllare la data, l’ora e lo stato della batteria e se la smartband è connessa oppure no allo smartphone tramite la piccola icona del Bluetooth posta in alto a sinistra.

Con una pressione del pulsante soft-touch, è possibile accedere al menu principale dove troviamo:

  • Health: è possibile accedere al suo sotto menu con una pressione di circa 2 secondi del pulsante. Qui si attiva automaticamente il cardiofrequenzimetro per poter misurare la frequenza cardiaca, la pressione sanguigna espressa in mmHg e l’ossigeno nel sangue espresso in SPO2.
  • Message: ritornando al menu principale con una pressione di circa 5 secondi del pulsante, si passa all’opzione Messaggi. Qui compaiono le ultime notifiche ricevute sullo smartphone collegato alla No.1 F4. Potrete visualizzare il testo iniziale dei messaggi ricevuti. Purtroppo non c’è un modo per cancellare le notifiche ricevute (Max 8 visualizzabili).
  • Training: attraverso questo menu, la No.1 F4 consente di calcolare alcuni dati per diversi sport: corsa, ciclismo, basket, nuoto, calcio, arrampicata e badminton. Con tutte le modalità sportive è possibile calcolare il tempo di ogni sessione e le calorie bruciate mentre in alcune potete conoscere anche la frequenza cardiaca e i passi effettuati.
  • Outdoor: attraverso questo menu è possibile calcolare l’altitudine, l’intensità dei raggi UV e la pressione dell’aria
  • Dial: questo menu consente di impostare la watch face preferita fra le 8 disponibili. In particolare, troviamo watch face che mostrano un orologio analogico, alcune quello digitale e altre che rivelano la temperatura, i passi effettuati, la distanza percorsa e le calorie bruciate sulla schermata principale.
  • Setting: il menu delle Impostazioni consente di accedere a un cronometro, alla feature Find phone per cercare lo smartphone perso (ovviamente nel raggio di funzionamento del Bluetooth), la possibilità di attivare/disattivare la vibrazione, scoprire alcune informazioni sul wearable tramite la sezione About e resettare e spegnere la No.1 F4.
  • Weather: l’ultima scheda dovrebbe permettere di visualizzare le condizioni climatiche attuali previa sincronizzazione con l’app companion (purtroppo nel software non sono riuscito a trovare una sezione che mi permettesse di impostare la località).

No.1 F4 smartband recensione 

  • Fundo Pro per iOS – Link
  • Fundo Pro per Android – Link

Dopo aver connesso il wearable allo smartphone, è possibile avviare l’applicazione ed iniziare a tracciare la distanza percorsa affidandosi al GPS. Allo stesso tempo, verranno calcolate i m/km percorsi, il tempo e i passi effettuati. Dopo aver terminato l’allenamento, i dati saranno automaticamente salvati e potranno essere controllati facilmente attraverso il software.

No.1 F4 – Prestazioni

Tramite l’accelerometro e il cardiofrequenzimetro, è possibile monitorare la frequenza cardiaca, la pressione sanguigna e l’ossigeno nel sangue. Questi dati possono essere utilizzati per conoscere e migliorare lo stato della propria salute e possono essere rilevati facilmente durante l’attività fisica.

Dato che si trattano soltanto di dati referenziali, proprio come li definisce la stessa No.1 sul sito web, non devono essere utilizzati per scopo medico. Ho tenuto al polso la smartband No.1 F4 per circa 20 giorni affiancandola alla Xiaomi Mi Band 2 e allo smartwatch Samsung Gear S2.

Di seguito potrete trovare delle tabelle di confronto fra i tre dispositivi indossabili per darvi un’idea delle performance proposte dalla smartband di No.1.

Il mio utilizzo non particolarmente intenso mi ha permesso di usare la No.1 F4 per 12 giorni con una singola ricarica. Quest’ultima, utilizzando un caricatore da parete con tecnologia Smart e il cavetto con PIN magnetici, avviene in 1 ora e 55 minuti a dispositivo spento.

Spesso e volentieri mi è capitato di effettuare dei reset poiché l’applicazione Fundo non riusciva a sincronizzare l’F4 (ciò è accaduto con diversi smartphone) o ancora effettuare delle sincronizzazioni manuali sempre con il software.

Un altro bug a livello software, rilevato durante i giorni di test, riguarda la sveglia che suona alle ore 00:00 senza averla programmata. Altre cosette che non mi hanno convinto molto riguardano la modalità Sport, presente nell’applicazione, la quale non riporta la frequenza cardiaca, anche se durante l’allenamento è possibile visionarla dal piccolo display del No.1 F4.

Il wearable non emette alcuna vibrazione durante la ricezione di una chiamata ma soltanto dopo per notificarvi di averla persa. In aggiunta, la vibrazione non è molto corposa ma avviene a tratti leggeri.

Dato che non è presente un pulsante soft-touch (come ad esempio sulla Mi Band 2), capita spesso di urtare accidentalmente il tasto nascosto sullo schermo con qualcosa e sentire ogni volta una fastidiosa vibrazione. Un altro bug riscontrato riguarda la visualizzazione del meteo sulla smartband che non può essere impostato poiché non è presente una funzione relativa sull’app.

Anche dopo diversi aggiornamenti del firmware, infine, la No.1 F4 non riesce ancora a monitorare il sonno. In quest’ultimo caso l’ho confrontata sia con la Xiaomi Mi Band 2 che con il Samsung Gear S2.

No.1 F4 – Conclusioni

Come avrete sicuramente potuto notare, la No.1 F4 deve essere ancora migliorata dal punto di vista software. Diciamo che l’applicazione companion non consente di sfruttare appieno le sue funzionalità. In relazione al prezzo di vendita, però, il wearable cinese risulta molto interessante, soprattutto per la possibilità di calcolare la pressione sanguigna, la quantità d’ossigeno nel sangue, l’intensità dei raggi UV e così via.

Anche se si tratta comunque di valori da prendere poco sul serio, sono sempre ben accetti su un prodotto così economico. Il sistema delle notifiche deve essere un po’ migliorato.

Di pro avrete una sezione dedicata agli avvisi che vi permetterà di guardare in anteprima il contenuto di un messaggio oppure il contatto o il numero di telefono non salvato che vi ha telefonato. Come è possibile vedere anche dalle tabelle di riferimento, i risultati ottenuti dalla F4 si avvicinano a quelli calcolati dal Samsung Gear S2, dispositivo che ritengo molto buono per l’attività sportiva viste le sue funzioni in relazione al prezzo di vendita.

Ovviamente, l’acquisto dipende dalle vostre esigenze rispetto ad altri dispositivi indossabili della sua categoria, come proprio la Mi Band 2 di Xiaomi. Per quanto riguarda il cavo di ricarica, questo potrà essere posizionato sempre correttamente dato che, nel caso in cui disponete i due PIN nella posizione sbagliata, questi non saranno attirati dalla forza magnetica (non molto potente).

No.1 F4 – Prezzi

La smartband No.1 F4 può essere acquistata nelle colorazioni verde, rossa, grigia e blu presso i seguenti store internazionali: