Xiaomi Mi Mix 2

Xiaomi Mi Mix 2 ufficiale: display 18:9 e banda 20, ma niente jack audio

A distanza di un anno dall’annuncio di Mi Mix, proposto da Xiaomi con lo scopo di ridefinire il concetto di phablet e cercare di portare aria di cambiamenti in un settore ormai statico che da qualche anno a questa parte non riesce a stupire positivamente in quanto ad innovazione, la società cinese ci riprova con Xiaomi Mi Mix 2, innalzando ulteriormente l’asticella e cercando di porre rimedio a quelli che erano i problemi del suo predecessore.

Xiaomi Mi Mix 2: design, caratteristiche e specifiche tecniche

Progettato rinnovando la collaborazione con Philippe Starck, designer di fama internazionale, Xiaomi Mi Mix è caratterizzato da cornici in alluminio e back cover in ceramica, con una scocca dalle dimensioni di 151.8 x 75.5 x 7.7 mm per 185 grammi e 150.5 x 74.6 x 7.7 mm per 187 grammi per la versione interamente in ceramica, cornice e pulsanti fisici inclusi, tenuta insieme da un assemblaggio “ad incastro” in favore dell’eliminazione di qualsivoglia tipo di collante.

Il design del device riprende quello dello scorso anno e fa sfoggio di un display Full HD+ (1080×2160) 18:9 da 5,99″ con spigoli arrotondati, che copre quasi tutta la superficie frontale, caratterizzata dalla quasi totale assenza di cornici. Solo quella inferiore è chiaramente visibile, con dimensioni inferiori a quella di Samsung Galaxy S8 e ridotte del 12% rispetto a quella del precedente Xiaomi Mi Mix. Caratteristica che permette al device di sfoggiare un rapporto schermo/superficie ad oggi ineguagliato dalla concorrenza.

Per quanto riguarda le restanti specifiche, invece, sotto la scocca troviamo un SoC octa-core Qualcomm Snapdragon 835 affiancato a 6 o 8 GB di RAM LDPDDR4X e 64/128 o 256 GB di memoria interna UFS 2.1 non espandibile, mentre il comparto fotografico sarà composto da un sensore posteriore Sony IMX368 da 12 megapixel, con stabilizzazione ottica a 4 assi, apertura focale f/2.0, HDR e messa a fuoco a riconoscimento di fase, e da uno frontale da 5 megapixel.

Il tutto gestito dalla MIUI 9 e alimentato da una batteria da 3.400 mAh con supporto alla tecnologia di ricarica rapida Qualcomm Quick Charge 3.0. Troviamo inoltre il supporto dual SIM (2x nano SIM) e il lettore di impronte digitali collocato sul lato posteriore, senza dimenticare il supporto alla connettività 4G/LTE (con supporto alla banda 20), WiFi MiMo 4×4, Bluetooth 5.0, GPS e NFC. Manca invece il jack da 3,5 millimetri, quindi per le cuffie bisognerà ricorrere a quelle USB Type-C.

Disponibilità e prezzi

I prezzi di Xiaomi Mi Mix 2 dovrebbero aggirarsi intorno ai 3.299 yuan (circa 420€) per la variante con con 64 GB di storage, 3.599 yuan  (circa 460€) per il modello con 128 GB di storage e 3.999 yuan per 256 GB (circa 510€), con disponibilità prevista a partire da questo venerdì 15 settembre.

Mentre per Xiaomi Mi Mix 2 Special Edition, ovvero la variante in ceramica con 8 GB di RAM e 128 GB di memoria interna, bisognerà aspettare il mese di novembre. Il prezzo di quest’ultima è di 4.699 yuan (circa 600€) e sarà disponibile in versione bianca o nera. Inclusa nella confezione, come lo scorso anno, una custodia in pelle dedicata.