WhatsApp

WhatsApp per Android: nuove opzioni per l’archiviazione interna nella versione beta

La nuova versione del canale beta di WhatsApp, fresca di uscita, porta con se novità nella sezione della gestione sull’uso dell’archivio interno, permettendo agli utenti un maggior grado di controllo sul modo in cui l’app utilizza la memoria integrata del proprio smartphone.

WhatsApp: maggior controllo sull’utilizzo dello spazio d’archiviazione

L’update in arrivo, che risponde alla versione 2.17.340, permetterà all’utenza di WhatsApp di poter meglio rifinire l’archiviazione dei dati da parte dell’app, grazie a dei controlli letteralmente “granulari”, che già sono stati introdotti in maniera del tutto simile su Facebook.

La nuova versione dell’app, aggiungerà una nuova sezione denominata “Utilizzo dati e archiviazione”, dove sarà possibile visualizzare sia la quantità esatta di memoria interna utilizzata, sia riordinare le chat individuali in base alla loro dimensione ed ispezionare le metriche, come il numero di messaggi di testo inviati ed i tipi di file. La funzionalità, oltre che identificare e differenziare i diversi tipi di allegati, è anche in grado di eliminarli senza influenzare le conversazioni in cui sono stati condivisi.

WhatsApp

 

Per accedere alle nuove impostazioni, basterà recarsi in qualsiasi conversazione su WhatsApp tramite il nuovo menù aggiunto. Pur trattandosi di una funzionalità ancora in beta, i report iniziali da parte degli utenti suggeriscono che funzioni come previsto, ma bisognerà ancora attendere poiché alcuni bug potrebbero saltare fuori nelle prossime settimane. I nuovi controlli forniti, sono un bel miglioramento rispetto alla passata versione, che permetteva solo di eliminare intere conversazioni insieme ai relativi media.

Proprio come la maggior parte delle novità di WhatsApp, introdotte in anteprima tramite il canale beta, le nuove impostazioni per la gestione dell’archiviazione interna, dovrebbero essere rilasciate nel canale stabile a breve, possibilmente entro il prossimo mese. Trattandosi di una funzionalità sperimentale, è possibile che il team di sviluppo decida di effettuare qualche modifica.

Se siete interessati a provare le ultime novità di WhatsApp, potete farlo registrandovi al programma beta su Google Play, oppure scaricare l’app in anteprima da APK Mirror.