Facebook

Facebook rimuove le pagine istantanee da Messenger

Facebook ha appena annunciato di aver rimosso i link per le pagine instantanee da Messenger, ovvero quelle pagine che appena aperte sono in grado di caricarsi renderizzandosi 10 volte più rapidamente del normale.

Facebook concentra gli investimenti per le pagine istantanee sul suo social network

L’obiettivo era infatti quello di evitare che le persone abbandonassero un articolo appena aperto, per il troppo tempo impiegato dal caricamento. Secondo le stime di Facebook infatti, almeno il 40% dell’utenza dei visitatori del sito, tende ad abbandonare la pagina qualora quest’ultima richiedesse più di tre secondi per il caricamento. Tuttavia, mentre su Messenger la funzionalità non verrà più eseguita, la tecnologia Instant Articles continuerà ad essere supportata nell’app di Facebook.

Facebook

Il portavoce di Facebook dichiara alla testata TechCrunch infatti:

“Mentre continuiamo a perfezionare e migliorare gli articoli istantanei, in modo da agevolare sia gli editori che i lettori, ne stiamo concentrando i nostri investimenti per l’app di Facebook, non offrendo più la funzionalità su Messenger. Riteniamo che la nostra app di messaggistica, possa essere un canale interessante per nuove e diverse esperienze di consumo riguardo le notizie, tra cui l’opportunità di creare nuove modalità di messaggistica che molti editori hanno già sperimentato con successo tramite la nostra piattaforma”.

Le pagine instantanee furono lanciate per la prima volta in Canada, nell’ottobre del 2015 su iOS, per poi essere successivamente rilasciate su Android nel mese di dicembre.

In contemporanea con l’annuncio, diversi importanti editori oltre oceano, tra cui The New York Times Bloomberg, hanno ritirato la loro registrazione per il supporto agli articoli istantanei, lamentando anche una mancanza di monetizzazione da parte della piattaforma. Per venire incontro a questo, Facebook ha annunciato il mese passato di luglio, che lancerà un servizio di sottoscrizione specificatamente dedicato alle news, con lo scopo di aiutare gli editori ad aumentare i guadagni coi loro articoli.