HTC

L’acquisizione di HTC da parte di Google potrebbe essere confermata domani!

Le voci su questa importante azione finanziaria da parte di Google, intenzionata ad acquistare HTC, erano circolate all’inizio di questo mese, dove le due aziende erano sul punto di concludere un accordo con cui Big G avrebbe rilevato l’azienda taiwanese in difficoltà in questi ultimi tempi. Nonostante i rumor continuino a circolare, l’interruzione delle azioni di mercato di HTC, a seguito dell’attesa di un annuncio importante, lasciano presagire che l’accordo sia concluso.

L’annuncio importante di domani riguarda l’acquisizione di HTC da parte di Google?

L’acquisizione da parte di Google tuttavia, potrebbe non essere analoga a quella fatta 6 anni fa con Motorola, dove la società fu rilevata completamente. L’annuncio potrebbe anche possibilmente non aver a che fare con Google, ma la situazione lascia suggerire che si tratti proprio di un’acquisizione.

HTC

Come ormai noto, HTC è in declino da alcuni anni, nonostante abbia sfornato interessanti device come l’U11, che rappresenta probabilmente il miglior telefono prodotto dall’azienda. Ma nulla ha potuto contro il triste trending delle vendite, che vede i numeri avvicinarsi pericolosamente ad un famigerato zero, accompagnate dalle altrettanto drammatiche entrate, che risultano essere più basse rispetto all’anno passato.

Quello che infatti lascia intuire che l’annuncio di domani, riguardi l’accordo di rilievo delle azioni finanziarie che HTC stipulerebbe con Google, è proprio il fatto che quest’ultima ha scelto di farsi produrre la sua nuova gamma di Pixel 2 proprio dall’azienda Taiwanese, che ovviamente, date le commissioni, non può essere lasciata andare in malora.

HTC

Tuttavia, alcune speculazioni emerse, suggeriscono che l’acquisizione potrebbe non includere la società in toto, ma potrebbe riguardare solamente la parte dell’azienda che si occupa della produzione degli smartphone. Secondo il noto tecno blogger Evan Blass infatti, il nome HTC potrebbe anche non essere parte dell’operazione di mercato.

Il segmento della realtà virtuale, dove HTC è attualmente molto attiva, potrebbe proseguire in maniera del tutto autonoma. L’azienda potrebbe anche slegarsi da Android, una volta concluso l’accordo, con Google che finalmente si ritroverebbe delle factory, dove poter controllare in maniera totalmente diretta la produzione dei propri dispositivi. Aggiornamenti seguiranno nei prossimi giorni.