Samsung Galaxy Note 8 New York

Samsung Galaxy Note 8: trapela in render nella colorazione Midnight Black

Nelle scorse ore è emerso quello che potrebbe essere il primo vero render che rivela il pannello frontale del nuovo Samsung Galaxy Note 8. Si tratta del dispositivo che sarà annunciato ufficialmente da Samsung il 23 agosto. L’immagine può essere considerata vera poiché proviene dal noto leaker Evan Blass (anche conosciuto come evleaks) che in questi ultimi anni ha svelato in anteprima diversi device con un’elevata accuratezza.

Secondo quanto riportato dalla fonte, quello nel render è il Samsung Galaxy Note 8 nella colorazione Midnight Black. Precisiamo che gli ultimi Galaxy S8 ed S8+ sono disponibili nello stesso colore, dunque non sarà una prima assoluta. Il render mostra un phablet abbastanza simile a quello rivelato da altre immagini che sono comparse sul web recentemente.

Leggi anche: Samsung Galaxy Note 8: svelate le feature offerte dalla doppia fotocamera posteriore

Samsung Galaxy Note 8 Evan BlassSamsung Galaxy Note 8: la parte frontale del nuovo phablet si mostra in render

Nel render di Evan Blass viene mostrato un dispositivo con display Dual Edge e delle cornici molto piccole attorno allo schermo. Purtroppo, per ora non possiamo apprezzare anche la back-cover del Note 8, quindi dobbiamo affidarci alle altre immagini trapelate su Internet.

In particolare, il nuovo phablet sarà dotato di una doppia fotocamera (prima assoluta per uno smartphone Samsung), un lettore di impronte digitali posto nella stessa posizione degli S8, un sensore per la rilevazione dei battiti cardiaci e un doppio flash LED dual tone.

Leggi anche: Samsung Galaxy Note 8: otto caratteristiche attese sul nuovo phablet Android

Sappiamo che il Samsung Galaxy Note 8 dovrebbe proporre un display da 6.3 pollici di diagonale con risoluzione di 4428 × 2160 pixel, diventando così il più grande terminale della serie Note mai lanciato prima d’ora.

Le sue sottili cornici, tuttavia, consentiranno al terminale di restare comunque compatto. Il nuovo smartphone, proprio come successo con i fratelli minori, avrà un diverso processore a seconda del mercato. Negli Stati Uniti, il phablet sarà mosso da uno Snapdragon 835 di Qualcomm mentre, in Italia, Samsung impiegherà l’Exynos 8895.