Skycure malware iOS

I malware si diffondono più velocemente sui device iOS che su quelli Android

Un’ultima relazione sulle minacce mobile pubblicata su Internet mostra un dato davvero molto interessante. La quantità di malware trovati sul sistema operativo iOS di Apple sta aumentando sempre di più rispetto a quelli presenti su Android. Skycure, società leader nella difesa contro le minacce mobile, ha pubblicato nelle scorse ore una relazione completa dal titolo “10 Years of (Hacking) iOS”.

Il report comprende diverse informazioni su come iOS è diventato vulnerabile negli ultimi 10 anni e su come le misure di sicurezza non riescono ad essere più efficaci rispetto a quelle offerte da Android. Negli ultimi anni, iOS ha influenzato parecchio la società nel migliorare sempre la sicurezza. Ad esempio è stato introdotto il trand Bring your own device (BYOD), che in italiano significa letteralmente “Porta il tuo dispositivo“.

Skycure malware iOSMalware: Skycure pubblica un report sulla sicurezza di iOS

Si tratta di un’espressione utilizzata per riferirsi a delle politiche aziendali. Queste consentono ai lavoratori di portare i propri dispositivi personali sul posto di lavoro e di utilizzarli per avere degli accessi privilegiati alle informazioni aziendali e alle loro applicazioni.

Gli sforzi attuati dalla “mela morsicata” nella produttività sul campo di lavoro hanno portato numerosi professionisti ad utilizzare il proprio iPhone o MacBook. Tale mossa, però, ha permesso di rendere questi prodotti un bersaglio sempre più ricercato dagli hacker. La quantità di malware e altre vulnerabilità presenti, ovviamente, non provano che la piattaforma non sia sicura. Questi dimostrano, però, che gli hacker stanno cercando in tutti i modi di entrare nel sistema operativo di casa Apple.

Sulla base dei risultati riportati da Skycure, la percentuale di device iOS infettati, ed utilizzati per lavori aziendali, è più che triplicata rispetto al terzo trimestre dello scorso anno. La percentuale di malware su Android, invece, è rimasta al di sotto di quella raggiunta nel terzo trimestre del 2016. Queste informazioni rendono praticamente i terminali Android la scelta più sicura per le imprese nella speranza di ridurre le minacce.

Skycure malware iOSGoogle sempre più attenta ai suoi utenti

Gli smartphone e tablet Android dispongono, rispetto ai dispositivi iOS, di numerose misure di sicurezza che Google fornisce contro le diverse minacce comuni, fra cui i ransomware. Questa forma di malware si presenta su un device come un’applicazione sicura e, una volta scaricata, limita l’accesso all’utente sul proprio telefono.

Un ransomware è in grado di crittografare i dati anche sullo storage esterno del terminale. Per poter decrittografare i dati, il malware richiederà un riscatto. Dal momento che Google si è concentrata molto su questo problema, dedicandosi maggiormente alle applicazioni presenti sul Play Store e alla vastissima comunità dei suoi utenti, ogni sviluppatore deve seguire alla lettera le linee guida riportate da Big G per garantire una sicurezza per gli utenti dalle attività sospette dei malware.

L’ultima relazione fatta da Skycure si basa su milioni di test di sicurezza eseguiti tra gennaio e marzo di quest’anno. La società specializzata nel settore analizza ogni anno oltre 1 milione di app e più di 1.5 milioni di reti di tutto il mondo. L’intento della società è quello di presentare alle imprese e ai consumatori la situazione del livello di sicurezza sugli smartphone.

Skycure malware iOS