WhatsApp cambia le chat: l’elenco è adesso personalizzabile

Il team della nota applicazione di messaggistica prosegue nel lavoro di miglioramento e semplificazione dell’esperienza d’utilizzo, andando a revisione proprio una delle aree di maggior attenzione per l’utente quale l’elenco chat.

WhatsApp ha infatti deciso di fornire maggior potere nell’ambito della scelta delle conversazioni alle quali accedere più celermente, revisionando il modo di classificarle secondo le preferenze di chi utilizza l’app.

Chat e preferenze da poter fissare in alto con un semplice tocco, ecco come WhatsApp s’ispira ai competitors

La funzionalità, attualmente apprezzabile sulla release Beta 2.17.163, consente di poter collocare ai vertici della schermata ben 3 diverse conversazioni andando così a personalizzare la visualizzazione di primo accesso con un sistema diretto, un po’ il medesimo principio adottato per la revisione delle gallerie >>>> Scopri le Gallerie WhatsApp inspirate ad Instagram

Collocare una chat tra i “Preferiti” – volendo trovare un nome user-friendly alla feature in questione – sarà possibile tramite la relativa icona sull’app per Android ed iOS, come altrettanto su WhatsApp Web andando però a sfruttare l’apposita voce nell’elenco delle opzioni accessibili dalla tendina a scorrimento per le chats selezionate.

Si tratta chiaramente di una funzionalità semplice, incapace di rivoluzione del tutto l’esperienza utente ad oggi particolarmente apprezzata e bensì pensata esclusivamente per poter fornire piccoli miglioramenti, pur dovendosi ispirare ad altre app come Telegram già capace di vantare la funzionalità da lungo tempo.

Cosa riserva il futuro per WhatsApp

Inutile sottolineare quanto gli sforzi condotti dal team di sviluppo siano costanti, seppur non sempre apprezzati, nell’ottica dell’individuazione di funzionalità e miglioramenti capaci di lasciare il segno ed in tal senso non mancano interessanti novità sul futuro.

Benchè molte delle funzionalità spesso introdotte siano emerse in modo disatteso, alcune sono invece già note ed è il caso della Live location, gli stati, la gestione delle informazioni d’account condivise e tanto altro che non mancheranno nè di far discutere nè tantomeno di modificare l’idea e gli usi che facciamo dell’app di messaggistica. >>> Scoprine di più con l’articolo approfondito