Facebook, Instagram, Messenger: arrivano le notifiche cross-app per i social

Gestione e capacità di accedere alle notifiche potrebbero essere il prossimo passo per una nuova – e migliore – esperienza, dettagli ai quali Zuckerberg avrebbe pensato avviando una rivoluzione per Instagram, Messenger e Facebook social.

Si tratta delle notifiche cross-app, ovvero un modo di tenere l’utente sempre aggiornato su quanto accade sui vari profili dislocati sulle diverse app anche mentre – in realtà – si sta utilizzando un altro social.

Notifiche di Instagram e Messenger mentre si naviga sul Facebook social e viceversa

Anteprime del sistema notifiche cross-app Facebook su iOS
Anteprime del sistema notifiche cross-app Facebook su iOS

C’è un sottile – spesso impercettibile – filo che lega lo sviluppo dei maggiori servizi, e non a caso questo ha indotto novità del tutto similari sui vari social network, non tanto per mancanza di fantasia quanto più per una lenta unificazione.

Le notifiche cross-app ne sono un esempio netto, una funzione però attualmente in fase di test come confermato dagli sviluppatori Facebook spiegando come una volta cliccato sull’icona profilo – all’interno di una delle social app – sarà possibile visualizzare una finestra pop-up con le novità in tutti e tre i profili, Instagram, Messenger e Facebook social

Maggiore interazione oppure un modo per sfruttare la compulsiva ansia social degli utenti sulle notifiche?

Lo sviluppo di Facebook prosegue tenendo conto di Messenger, Instagram e WhatsApp.
Lo sviluppo di Facebook prosegue tenendo conto di Messenger, Instagram e WhatsApp.

Il meccanismo in via di studio da parte di Facebook dovrebbe avere il vantaggio di migliorare i tempi di reazione, incrementare l’interazione attraverso i principali social di maggior uso e – chiaramente – tenervi maggiormente incollati al display.

Ciononostante potrebbe generare anche un circolo vizioso facendo pressione sulla già oramai fragile psiche di molti degli utenti, sofferenti – per trend o abitudine generazionale –  di una sorta di ansia social nel voler controllare le notifiche ed esser sempre connessi.

Approfondimento: TechCrunch