Google Foto

Google Foto implementa la funzione d’archiviazione per i contenuti

Nella sua ultima versione disponibile, vale a dire la 2.15, viene inserita finalmente su Google Foto la funzione d’archiviazione per le immagini, che permetterà agli utenti di mettere da parte i propri contenuti, spostandoli dal feed principale in un apposito spazio separato all’interno dell’app.

La funzione d’archiviazione arriva anche su Google Foto

Per archiviare una qualsiasi immagine, bisognerà semplicemente selezionare un elemento e toccare in seguito i tre puntini per le opzioni, posti nell’angolo superiore destro della schermata, tappando quindi la voce “archivia”.

Per esplorare l’area dei contenuti archiviati su Google Foto, bisognerà effettuare uno swipe dal bordo sinistro della schermata verso destra, per aprire il menù a scomparsa, e selezionare in seguito la voce “archivio”, dove sarà possibile trovare le immagini disposte in griglia. >>>> Scopriamo insieme anche la nuova funzione di archiviazione introdotta da Instagram

Google Foto

Nonostante l’archiviazione, le immagini risulteranno presenti nelle ricerche e nei rispettivi album. Grazie a questa funzionalità, sarà possibile pulire la pagina principale delle foto, da immagini che non volete mostrare, potendole solo visualizzarle recandovi nell’album a cui appartengono. L’archiviazione, oltre che essere già disponibile per Android e iOS, è stata implementata anche nella versione web di Google Foto, rendendo così possibile usufruirne anche da PC.

Dopo essere stata inserita inizialmente questa settimana su Instagram quindi, la funzione archivio arriva anche su Google Foto e, secondo noi, dilagherà in diverse altre app. La possibilità di mettere da parte dei contenuti, infatti, fa comodo se desiderate archiviare immagini, video, post o qualsivoglia tipo di media, dal feed principale, nascondendoli così alla vista di possibili occhi indiscreti o semplicemente, sfruttando la funzione come un archivio cloud personale, dove poter mettere tutti i propri contenuti privati.

Anche voi avete dei contenuti nelle app che vorreste nascondere? Apprezzate l’implementazione di tale funzione? A voi la parola nei commenti!