Nella battaglia dei contenuti multimediali, ed in particolare dello streaming video low-cost ed all inclusive, uno dei nomi ancor poco noti in Italia – eppur ampiamente diffuso all’estero – risulta essere il servizio Amazon Prime Video.

Integrato all’interno della piattaforma delle funzionalità proposte dal colosso dell’e-commerce, la funzione di accesso ai contenuti video lancia una sfida diretta a concorrenti come Netflix, il tutto garantendo esclusive ed una notevole qualità (audio/video) che ne avvalorano ulteriormente l’uso.

Amazon Prime Video, come funziona e funzionalità

Il meccanismo emula in tutto e per tutto quello dei più moderni “On-Demand” services, permettendo all’utente di poter accedere ad uno svariato numero di contenuti – in termini di titoli e tipologie – all’interno di un catalogo strutturato per apprendere dalle preferenze del singolo, in modo da permettere una personalizzazione nel corso del tempo.

La visione dei contenuti avviene semplicemente selezionando il titolo scelto, eseguendo un clic/tap per avviare la riproduzione ed un altro per eventualmente porre in stop la stessa (salvando l’esatto momento di congelamento video anche nel caso di visione posticipata ad un altro giorno).

Per rispondere alle principali domande e curiosità riguardanti il servizio, potete rivolgervi ai seguenti paragrafi dedicati:

Se avete ben chiaro di cosa parliamo e volete solo capire se faccia o meno al caso vostro, guardate le nostre conclusioni e suggerimenti.

Costi Amazon Prime Video e sottoscrizione

Amazon Prime Video s'integra nel portfolio funzioni dell'abbonamento Amazon Prime.
Amazon Prime Video s’integra nel portfolio funzioni dell’abbonamento Amazon Prime.

Uno dei vantaggi del nuovo servizio streaming Amazon Prime Video risulta sicuramente il prezzo di sottoscrizione: l’accesso al catalogo senza limiti è integrato nell’abbonamento Amazon Prime, senza costi aggiuntivi.

Si tratta quindi di un costo di 19,99 euro annuali che, nel paragone con la concorrenza e nello specifico Netflix, getta notevolmente al ribasso la spesa per l’utente con un notevole risparmio se si considera come, mensilmente, si tratti di appena 1,7 euro (il costo di un caffè al bar per intenderci).

Ciononostante – altro dettaglio da considerare – riguarda i vantaggi integrati nell’abbonamento Amazon Prime che, insieme ai contenuti video del servizio Prime Video, vi permette di poter accedere come di consuetudine a tanti vantaggi propri della piattaforma di e-commerce come:

  • Nessun costo per spedizioni sui prodotti acquistati su Amazon, consegna disponibile anche in 1 giorno lavorativo.
  • Anteprima sulle offerte esclusive con 30min di anticipo sul lancio dell’evento nella sezione Offerte Lampo
  • Accesso ad Amazon Pantry, per acquistare articoli di consumo quotidiano a prezzi scontati
  • Integrazione dei servizi Prime Foto ed Amazon Drive, per poter rispettivamente archiviare foto illimitato sul cloud storage legato all’account insieme ad altri 5GB di spazio dedicati a video, musica ed altri file
  • Accesso a Twitch Prime, potendo ottenere ogni mese l’iscrizione ad un canale Twitch (per chi in possesso di un account da collegare a quello Amazon) visualizzando giochi e contenuti in-game senza costi e pubblicità

Vi ricordiamo, come ogni utente Prime, che anche Amazon Prime Video offre 30 giorni di prova gratuita sottoscrivendo l’abbonamento annuale da poter, eventualmente, disdire in qualsiasi momento senza obblighi di pagamento: Come iscriversi ad Amazon Prime

Catalogo: cosa offre e come accedervi 

Il lancio primario, avvenuto lo scorso Dicembre, ha mostrato un catalogo decisamente inferiore per titoli e qualità rispetto la medesima versione estera (con specifico riferimento allo streaming offerto in UK e USA), ciononostante la compagine di Jeff Bezos sta investendo molto in esclusive e titoli anche sul mercato italiano.

Il catalogo di Amazon Prime Video Italia propone molteplici serie tv, molte delle quali prodotte direttamente dall’azienda californiana, ed un ricco numero di film, documentari e tanto altro, sfruttando anche alcune illustre collaborazioni per veicolare la visione di contenuti di alta richiesta – di proprietà esterne – come le produzioni AMC di “Fear the Walking Dead” e “Preacher“, insieme a titoli quali “The Man in the High Castle“, “Mozart in the Jungle” e “The Grand Tour”.

Il vero punto di forza risiede però nell’ampiezza del catalogo capace di variare per categorie tra: Azione, Avventura, Animazione, Dramma, Commedie, Crime e Kids (per quest’ultimo con l’associazione del Parental Control per il quale troverete maggiori dettagli nel paragrafo dedicato).

Di seguito un elenco aggiornato e parziale su Github del catalogo in aggiornamento: Amazon Prime Video – Catalogo

Interfaccia web e mobile

Interfaccia del client desktop e web.
Interfaccia del client desktop e web.

L’esperienza utente proposta da Amazon risulta anche diametralmente opposta a quella dei primari competitors, diversamente da Netflix l’intuitività non è un punto di forza di Amazon Prime Video che però trae vantaggio dal player e dalla diversità dei layout tra web e mobile.

Il player video, basato su HTML5 per i browser moderni e Silverlight per quelli datati, divide le scene dei contenuti video in segmenti da poter saltare con tanto di descrizione d’anteprima e titoli (una sorta di Chapters interni) semplificando la navigazione, altrettanto facile è l’utilizzo dei sottotitoli e del doppiaggio presente in svariate lingue tutte accessibili indipendentemente dal paese di riproduzione.

Interfaccia dell'app Android.
Interfaccia dell’app Android.

Ancor più all’avanguardia risulta l’interfaccia mobilenativamente integrata su Amazon Fire privilegiando gli utenti che l’acquistano o lo posseggono – proponendo una buona finestra di contenuti ed una navigazione molto piacevole, oltre che intelligente rispetto le funzionalità integrate, capace di fare da ponte per l’utilizzo con dispositivi multimediali come le Smart TV (visionate le compatibili dal paragrafo apposito)

Price: Free

Dispositivi supportati, i casi Google Chromecast ed Apple TV

Uno dei punti cruciali per utilizzare lo streaming Amazon riguarda i dispositivi, non essendo infatti compatibile con qualsiasi modello sia per restrizioni interne (di cui v’illustreremo i motivi) sia per problemi di app.

Un'ampia gamma di dispositivi supportati, per un entertainment senza confini.
Un’ampia gamma di dispositivi supportati, per un entertainment senza confini.

L’utilizzo su computer e laptop è ampiamente facilitato dalla compatibilità di sistema e dal supporto ai principali browser web tra i quali non mancano Microsoft Edge, Chrome, Safari, Firefox ed Opera. Difficile per altri titoli, se utilizzate browser alternativi vi suggeriamo di passare ad uno dei primari appena suggeriti per evitare problemi. Diverso è invece il discorso per mobile, SmartTV e Google Chromecast.

Requisiti app mobile per smartphone e tablet Android ed iOS (non applicabile ai tablet Amazon Fire ovviamente dotati di tali componentistiche minime):

  • Processore 1,2 GHz (ad eccezione dei processori Intel per i quali manca ancora la compatibilità)
  • 1GB minimo di RAM

SmartTV attualmente compatibili (sottolineiamo come l’estensione sia progressiva e nei prossimi mesi potrebbe includere sempre più modelli):

  • Samsung SmartTV dalla produzione 2015/2016 ad oggi
  • LG SmarTV dotate del sistema operativo WebOS 2.0 e WebOS 3.0
  • Per tutte gli altri televisori datati o meno, potreste ricorrere all’utilizzo di un set top box
Amazon Prime Video incompatibile con Apple TV e Google Chromecast.
Amazon Prime Video incompatibile con Apple TV e Google Chromecast.

Se siete soliti utilizzare Google Chromecast o Apple TV per visualizzare i contenuti, vi segnaliamo la totale incompatibilità voluta appositamente da Amazon per contrastare – ovviamente – i servizi Google ed Apple: se in qualche modo siete in possesso dell’Amazon Fire TV Stick (magari importato dall’estero) potrete sfruttare la massima compatibilità, motivi alla base dell’ostracizzazione dei due competitors.

Funzioni streaming e Parental Control

Il vero fiore all’occhiello di Amazon Prime Video, oltre quanto già espresso, riguarda le funzionalità integrate nell’ottica di un completo controllo offerto all’utente durante la propria esperienza visiva.

E’ possibile sfruttare l’app streaming su di un numero illimitato di dispositivi, ciononostante si possono visualizzare 3 diversi video alla volta (su diversi devices) tramite lo stesso account, funzione che si limita ad un dispositivo nel caso vogliate vedere lo stesso contenuto in contemporanea.

Tante funzioni in Amazon Prime Video per flessibilità d'uso, ampia esperienza d'uso e risparmio dati.
Tante funzioni in Amazon Prime Video per flessibilità d’uso, ampia esperienza d’uso e risparmio dati.

Tutti i video sono scaricabili (con tanto di dettaglio dei dati utilizzati per il download) e visualizzabili in modalità offline, il limite di download è fissato a 25 contenuti (da conteggiare per il solo account Amazon, a prescindere dal numero di dispositivi) e lo stesso contenuto può esser presente allo stesso tempo solo su non più di due devices.

Altro aspetto di pregio di Amazon Prime Video è la funzione di scansione X-Ray, permettendovi di ottenere maggiori informazioni sul cast completo del video, passare alle biografie o dettagli Wikipedia, ottenere l’elenco canzoni ed i testi (lyrics), curiosità (Trivia) e tanto altro attingendo da uno dei migliori database come IMDb.

X-Ray di Amazon Prime Video vi offre il massimo controllo dei contenuti.
X-Ray di Amazon Prime Video vi offre il massimo controllo dei contenuti.

Di recente introduzione è invece la funzione Parental Control con la quale si potrà sfruttare un particolare rating streaming per celare in automatico – ed in totale sicurezza – i contenuti off-limits per i bambini e passare, con un clic, alla riproduzione anche per adulti in modo altrettanto semplice ed intuitivo.

Per maggiori dettagli vi rimandiamo anche alle linee generali: Amazon Prime Video – FAQ

Connessione richiesta e qualità video

La qualità video cambia chiaramente in funzione della banda larga a vostra disposizione, ciononostante (e consapevoli dei limiti di copertura del sistema italiano) il colosso californiano ha integrato il servizio con un sistema automatizzato che adatta qualità visiva ed audio in funzione della configurazione streaming, ubicazione e Provider Internet per garantire il minor numero d’interruzioni (similmente a quanto visibile su Netflix).

Per rendere chiaro, in numeri e dati: basti pensare che la risoluzione di partenza è in SD a 576p (qualità DVD) per tutti, con un minimo di 5Mbps quest’ultima scala verso l’HD a 1080p (qualità Blue-Ray) arrivando sino all’Ultra HD a 2160p e supporto HDR con connessioni dai 10Mbps ai 15Mbps.

I contenuti sono infatti accessibili sino ad un massimo, in termini di qualità risolutiva, pari a 4K per poi esser chiaramente ridotti in base anche alle necessità di connessione e download. In quest ultimo caso sarà possibile scegliere tra tre diverse qualità:

  • Good, ovvero qualità buona con un ridotto peso in termini di MB/GB utilizzati
  • Better, ovvero qualità superiore con un consumo intermedio di MB/GB utilizzati
  • Best, ovvero qualità ottima con il consumo massimo di MB/GB utilizzati

Conclusioni

Come per ogni servizio vi sono alti e bassi da considerare, dettagli variabili in base al singolo utilizzo dell’utente, alle abitudini ed ai dispositivi in proprio possesso (sebbene, eccezion fatta per l’inutilità di Chromecast, questi ultimi non pongano grosse limitazioni).

Amazon Prime Video rivoluziona, in molti aspetti, il concetto di streaming video non offrendovi soltanto la pura visione dei contenuti ma anche un totale controllo dell’intero sistema di entertainment accessibile e circoscritto ai video/film con curiosità, contenuti extra e tanta flessibilità di gestione.

Il costo è altrettanto un punto di forza che ci spinge al proprio utilizzo: se siete già in possesso di un account Amazon Prime per l’acquisto di prodotti vari, si tratta di un aggiunta senza costi alle funzioni legate al vostro account (perchè rifiutare quindi se gratuito e senza obblighi?), se invece non acquistate tanto su Amazon e dovreste pagare il costo d’abbonamento Prime solo per lo streaming vi rendere facilmente conto di quanto il peso mensile sia praticamente irrisorio rispetto qualsiasi competitor permettendovi anche di risparmiare.

Di seguito la pagina di Amazon Prime Video per maggiori dettagli: Welcome to Prime Video