Streaming musica: qual è il miglior servizio da scegliere?

Il successo che lo streaming musica, non solo dall’arrivo di internet quanto anche con la diffusione degli smartphone, ha assunto nel campo musicale è divenuto talmente ampio da dare vita a molteplici servizi che in un modo o nell’altro tentano gli utenti.

In questa perenne battaglia, caratterizzata da funzionalità ed offerte diverse anche a seconda del periodo, il maggior problema risiede nel capire quale servizio streaming musica scegliere rispetto le proprie esigenze.

Come scegliere la migliore app streaming musica attraverso il catalogo, le funzionalità ed i costi: la tabella riepilogativa

Testare le diverse soluzioni attualmente disponibili è chiaramente un metodo per maturare un’idea, altrettanto importante è però avere un’idea di base di cosa si cerchi e quali siano i nomi ai quali rivolgere le proprie attenzioni.

Tabella Comparativa Funzioni e Costi
Servizio Mobile / Web Free* / Abbonamento
Spotify Sì / Sì Sì / 9,99€-14,99€ al mese
Google Play Music Sì / Sì Sì / 9,99€-14,99€ al mese
Apple Music Sì / Sì No / 9,99€ al mese
Soundcloud Sì / Sì Sì / 9,99€ al mese
Tidal Sì / Sì No / 9,99€-19,99€ al mese

*Free: contraddistinto da limitazioni in termini d’interruzioni pubblicitarie, limitazioni album/canzoni.

Scopriamone le diverse caratteristiche punto per punto.

Spotify

Nella scelta ai migliori servizi streaming musica, quello offerto da Spotify rappresenta un punto di riferimento se non un’eccellenza nel settore dall’alto di un catalogo ben fornito, dalla facile navigazione (inclusi i suggerimenti per scoprire nuova musica) e la possibilità di sviluppare un profilo personale rappresentativo dei propri gusti.

Tra le funzionalità vi segnaliamo la presenza di un player web, di un’ottima app mobile (senza limitazioni di scorrimento su tablet per gli account free), playlist, raccolte, salvataggio offline e condivisione dati del profilo sui principali social networks. L’unica pecca potrebbe esser rappresentata dalle future limitazioni agli utenti free (non premium), come anticipato a causa delle royalties dovute alle case discografiche.

Offerte Spotify: l’abbonamento è accessibile a 9,99€ al mese oppure è possibile ricorrere al pass familiare per 14,99€ al mese coprendo 5 account diversi.

Spotify Music
Price: Free+

Google Play Music

Nella battaglia ai servizi streaming anche Google gioca un ruolo non marginale grazie alle possibilità integrate in Play Music, forte anch’essa di un notevole catalogo curato nei minimi dettagli e tanti meccanismi intuitivi e d’apprendimento per suggerire novità basate sui vostri gusti.

Google Play Music vanta un buon player web, un’ottima app mobile predisposta alla definizione di playlists, preferenze e persino al salvataggio offline di canzoni/album selezionati: il vero punto di forza del servizio risulta essere il cloud musica associato all’account Gmail per creare la vostra personale libreria alla quale accedere come e quando volete.

Offerte Google Play Music: l’abbonamento è accessibile a 9,99€ al mese oppure è possibile ricorrere al pass familiare per 14,99€ al mese coprendo 6 account diversi ed avendo accesso anche ai servizi di YouTube Red senza costi aggiuntivi. E’ attualmente disponibile anche una fase promozionale senza limiti a costo 0€ per singolo account, della durata di 4 mesi.

Google Play Music
Price: Free

Apple Music

L’idea alla base del servizio di streaming musica di Cupertino non differisce dai principali competitors, puntando però – quasi in contrapposizione – su di un numero limitato di funzioni, un catalogo maggiormente scremato seppur di notevole qualità in termini di numeri e titoli.

Nessun abbonamento gratuito disponibile, l’accesso è vincolato esclusivamente agli account premium ciononostante tale aspetto non risulta una limitazione bensì una sicurezza in termini di anticipazioni ed anteprime sui principali artisti del panorama internazionale.

Offerte Apple Music: l’abbonamento è accessibile a 9,99€ al mese oppure è possibile ricorrere al pass familiare per 14,99€ al mese coprendo 6 account diversi.

Apple Music
Price: Free

Soundcloud

L’offerta proposta con quest’app è sicuramente unica nel suo genere tra le app streaming musica, è possibile ascoltare un ampio catalogo di musica amatoriale ma anche discografica spaziando tra svariati generi quali remix e nuovi generi.

Il mondo realizzato da Soundcloud è tale da potervi permettere anche di utilizzarne il servizio in combinazione con uno degli altri citati, oltre al web player avrete a disposizione una discreta mobile app, contenuti accessibili quasi senza limiti eccetto per le interruzioni pubblicitarie ed un catalogo in costante crescita alla quale potrete persino contribuire.

Offerte Soundcloud: l’abbonamento è accessibile a 9,99€ al mese.

Tidal

Meno acclamato, meno noto e conosciuto (seppur non per questo necessariamente inferiore) è il servizio streaming musica di Tidal che dal suo lancio sotto l’egida di Jay-Z ha puntato su di un ottimo catalogo ed una qualità del suono difficilmente reperibile altrove.

Inutile sottolineare come navigazione e semplicità di accesso alle canzoni non siano identiche a quelle dei principali servizi, se volete però provare qualcosa di alternativo ricco di esclusive tipiche del sound americano allora questa è l’app che fa per voi, pronta a riservare sicuramente future sorprese essendo un servizio in forte ascesa.

Offerte Tidal: l’abbonamento è accessibile a 9,99€ al mese oppure è possibile ricorrere al pass Hi-Res per 19,99€ ottenendo una migliore qualità di suono.

TIDAL
Price: Free