Insta360

Insta360: la VR camera dal prezzo accessibile già disponibile al pre-order

Con le recenti novità nel settore della VR camera, provenienti dalla ormai rinomata conferenza F8 di Facebook, nel campo delle camere a 360° le cose stanno diventando particolarmente interessanti. A spiccare, in particolare, sono le nuove componenti hardware che permettono alte risoluzioni video e audio nelle riprese, così da poter ottenere un livello di immersione senza precedenti.

Tuttavia, l’attuale ondata di questi futuristici dispositivi da ripresa ha ancora un prezzo decisamente troppo alto per molti studi fotografici, esempio lampante è la Nokia Ozo dal valore di ben 40.000$ (37.456€) e la Facebook Surround dal costo di circa 30.000$ (28.092€). È in questo settore in ascesa dagli alti costi però, che Insta360 piomba con un prezzo decisamente minore di 3.499$ (3.276€), la cui versione Pro adesso è anche aperta ai pre-orders.

Insta360: immersività eccezionale ad un prezzo accessibile

Per coloro che ancora non conoscono il brand, Insta360 è una startup con sede a Shenzhen, meglio conosciuta per i suoi camera dongle a 360° per smartphone, vale a dire i dispositivi che rispondono al nome di “Nano” per iOS ed “Air” per quanto riguarda Android. Questi ultimi decisamente più accessibili di medesimi dispositivi da 300 e 400 dollari (280 e 374€; il cui prezzo è però giustificato dal funzionamento anche in autonomia), con prezzi di 199$ (186€) per la Nano e 130$ (121€) per la Air.

Ad essere decisamente più aggressiva nel mercato professionale però, è l’offerta di Insta360, che a detta dei produttori stessi si piazza proprio dietro a Nokia Ozo con caratteristiche quasi alla pari.

La versione Pro di Insta360 infatti, dispone di ben sei obiettivi (due in meno della Ozo) caratterizzati da un grandangolo di 200 gradi, con possibilità di video stiching (letteralmente “cucitura video” da una camera all’altra) in tempo reale a 4K (30fps con codec di compressione H.265/H.264 oppure 4K 3D a 25 fps con H.264), mentre per quanto riguarda il comparto audio, il dispositivo equipaggia 4 microfoni con possibilità di aggiungerne altri esterni.

Insta360

Gli utenti più esperti inoltre, possono riuscire a fare di più grazie all’interpolazione del sotware di rendering post-elaborazione che Insta360 fornisce, ed anche con tool di terze parti (video con risoluzione di 8K a 30 fps, rallentamento a 4 fotogrammi con 100 fps e 4K 3D a 30 fps), mentre gli scatti continui possono arrivare fino a ben 60 megapixel (7.680 x 7.680) in 3D, con una modalità time-lapse opzionale. Il contenuto può anche comodamente essere memorizzato su una scheda SD o su una memoria esterna tramite la porta USB Type-C.

Insta360

Connettività, batteria e peso

Anche Insta360, come Ozo, è dotata di connettività Wi-Fi, Ethernet ed HDMI, per consentire anteprime in tempo reale delle riprese a 360° e dirette in live streaming con risoluzione da 6 e 4K in 3D sui vari social (Facebook, Instagram, Youtube), ma anche tramite il servizio proprietario Insta360 Server ed altri via RTMP (Real Time Messaging Protocol, il protocollo proprietario di Macromedia).

La versione Pro dispone anche di uno slot opzionale dove poter inserire la scheda SIM, così da potersi collegare alle reti 4G, con il supporto di una batteria removibile da 5000 mAh (dalla durata ipotetica di 75 minuti). Il peso si attesta sulle 1,2 Kg, risultando tutto sommato leggera, con possibilità di montarla anche su un treppiede.

Un prodotto quindi, che grazie al suo costo decisamente accessibile, considerato il periodo nascente nel settore delle riprese VR a 360°, può consentire a chi ne ha la possibilità di realizzare ottimi contenuti con un’immersività sicuramente mai vista prima.