Disattivare abbonamenti SMS

Barring SMS: disattivare abbonamenti e servizi di SMS a pagamento

Navigare su internet con il proprio smartphone è un’operazione a cui bisogna prestare particolare attenzione, sono moltissimi gli utenti che improvvisamente si ritrovano col credito prosciugato a causa di costi indesiderati applicati da servizi e abbonamenti non richiesti e vanno alla ricerca di metodi per disattivare abbonamenti e servizi a pagamento.

Basta sfiorare accidentalmente un banner pubblicitario, magari nell’intento di chiudere una finestra di pop-up, per ritrovarsi a propria insaputa abbonati ai servizi più disparati di cui magari non si era nemmeno sentito mai parlare e ricevendo SMS di vario genere, con contenuti a pagamento quali oroscopi, immagini o suonerie, senza averne mai richiesto l’attivazione.

Prevenire è meglio che curare, gli operatori non sono responsabili di tali “truffe”, in quanto questi servizi sono gestiti da provider esterni, ma sono comunque a conoscenza di questo tipo di trucchetti adottati da terzi per spillare soldi agli ignari navigatori, e per questo rendono possibile disattivare abbonamenti e bloccare l’attivazione di questa tipologia di servizi da parte di chiunque.

Il blocco o Barring (sbarramento) di questa tipologia di abbonamenti sotto forma di SMS/MMS, chiamati più semplicemente servizi a sovrapprezzo, è gratuito ed è quindi consigliabile ad ogni utente in modo da impedire l’attivazione di abbonamenti indesiderati.

Abbonamenti a servizi indesiderati, come evitarli?

Per sicurezza, vi consigliamo di leggere tutti i messaggi ricevuti e verificarli per trovare quello di attivazione del servizio. Nello stesso testo, dovrebbe esserci anche un link che riporta a una pagina dove sono presenti le istruzioni con cui disattivare il servizio così da annullare l’abbonamento. I servizi a pagamento provengono da aziende come Tekka o MobilePay/Mobando, ossia delle società di pubblicità che sono partner degli stessi gestori telefonici.

Tali aziende possono attivare abbonamenti come CucinaFacile, Gamearea, Kiddingroom, Gameplanet, Xroom, Xplanet, GossipGirls, TuttoCalcio, Mobando News, InfoCoupons, Okwit, Mett N Fun, Youmeets, Funnymobile, FunnyMe, IMOBI, Joliess, VOP, Klubgam,e Musiklub, Bestgameklub, Slelx, Ediplay e tanti altri ancora.

Disattivare abbonamenti e bloccare servizi non richiesti

Nella maggior parte dei casi, in seguito all’attivazione dei servizi non richiesti viene inoltrato all’utente un SMS con tutte le indicazioni da seguire per disattivare il servizio in abbonamento, ma per evitare direttamente di incorrere in tali problematiche vi consigliamo comunque di richiedere il blocco al vostro operatore così da non dover disattivare abbonamenti non richiesti in un secondo momento.

Per bloccare l’attivazione di questa tipologia di servizi e disabilitare abbonamenti di vario tipo sarà necessario richiedere al vostro operatore telefonico il:

  • Blocco della direttrice 899
  • Blocco delle chiamate e degli SMS alla Decade 4x (che bloccherà nello specifico le decadi: 43, 44, 46, 47, 48 e 49).
  • Blocco totale dei servizi a sovrapprezzo

La procedura per richiedere il blocco varia a seconda dell’operatore:

  • Tim: Chiamando il numero 119 e richiedendo all’operatore di mettere il numero in black list, oppure visitando l’apposita sezione del sito.
  • Vodafone: Contattando il numero 190 e chiedendo all’operatore l’attivazione del Barring SMS, oppure visitando l’apposita sezione del sito.
  • Wind: Chiamando il numero 155 e richiedendo il blocco dei servizi a sovrapprezzo, oppure visitando la sezione dedicata sul sito.
  • H3g (3): Chiamando il numero 133 e richiedendo l’attivazione del servizio Barring SMS, oppure visitando la sezione dedicata sul sito.
  • Postemobile: Inviando via fax o via posta tradizionale il modulo presente sul sito, richiedendo il blocco dei servizi a sovrapprezzo.

In alcuni casi gli operatori telefonici consentono abilitare tale blocco direttamente tramite il pannello di gestione della propria SIM sul sito del vostro operatore.
Bisogna comunque tenere a mente che il servizio di barring sms si occuperà non solo di disattivare abbonamenti non richiesti, ma bloccherà anche gli SMS di servizio attivati volontariamente, come ad esempio quelli inviati dalla vostra banca per notificare l’utilizzo della carta di credito.

Ricordiamo che per evitare di abilitare a vostra insaputa questi servizi a pagamento è bene porre particolare attenzione durante la navigazione, evitando di cliccare sui banner pubblicitari, e monitorare costantemente il credito residuo, in modo tale da poter contattare subito il vostro operatore in caso di addebiti sospetti e disattivare abbonamenti non richiesti in maniera immediata.