Xiaomi Redmi 4A

Xiaomi Redmi 4A: smartphone low cost ai massimi livelli

Il 2016 è stato un anno magnifico per Xiaomi dato che la sua espansione al di fuori della Cina, grazie ad Hugo Barra, è proseguita senza interruzioni. Tale espansione, sopratutto in Italia, ha permesso agli utenti di scoprire nuovi device che non hanno nulla da invidiare ai marchi più blasonati del mercato. Quest’oggi cari utenti di Android Caotic, abbiamo avuto la fortuna di provare per voi un terminale (Xiaomi Redmi 4A) che viene proposto ad un prezzo molto basso. Per poco più di 100 euro conviene acquistarlo? Scopriamolo insieme nella nostra recensione!

Xiaomi Redmi 4A – confezione e dotazione

Xiaomi Redmi 4A

Lo smartphone è contenuto all’interno di una confezione bianca, in classico stile Xiaomi sia per quanto riguarda il design e la composizione, sia per quanto riguarda il suo contenuto. All’interno oltre ad essere contenuto il terminale, è presente un rapido libretto per le istruzioni in cinese (quindi totalmente inutile per il nostro mercato), un cavo Micro USB per la ricarica, una presa da muro cinese (anche questa non utilizzabile in Italia) ed infine una spilletta per estrarre il carrellino della scheda SIM. La dotazione è ottima se consideriamo il prezzo a cui viene venduto il terminale.

Design

Xiaomi Redmi 4A

All’acquisto di un terminale, la maggior parte degli utenti, si incentrano sopratutto sul design. Per rispondere a tutte le esigenze dei nostri lettori lo abbiamo analizzato a fondo.

Sul lato anteriore sono presenti i classici tre tasti touch in stile Xiaomi; sul lato destro sono presenti i tasti per la regolazione del volume e il tasto di accensione; in basso è presente l’entrata per il cavo Micro USB e il microfono principale; in alto sono presenti gli infrarossi, il secondo microfono per la riduzione dei rumori ambientali e il jack audio da 3.5 mm; infine sul lato sinistro è presente il carrellino per la SIM che può essere estratto grazie alla spilletta. Non vi nascondiamo che abbiamo trovato molto scomodo avere il bilanciare del volume e il pulsante di accensione sullo stesso lato.

Xiaomi Redmi 4A viene proposto sul mercato con un design che ci ha stupito per la fascia di prezzo a cui si rivolge. Dalle foto del web e a prima vista, sembra essere costruito interamente con materiali eleganti come l’alluminio. Con un’analisi più approfondita ci siamo invece accorti che il terminale è stato costruito con il policarbonato e quindi con materiali plastici. Il policarbonato è stato lavorato molto bene se teniamo in considerazione che le ditate sullo Xiaomi Redmi 4A non vengono trattenute.

In finale possiamo ritenerci quindi soddisfatti del lavoro che è stato fatto da Xiaomi dato che il design è una delle prime cose che ci ha colpito, ovviamente sempre parlando per la fascia di prezzo a cui viene proposto.

Display

Xiaomi Redmi 4A

A bordo di questo Xiaomi Redmi 4A troviamo un display IPS da 5 pollici con una risoluzione HD con una densità di pixel pari a 295 PPI, a differenza del Redmi Note 4 che presenta un display FullHD da 5.5 pollici.

I colori risultano abbastanza calibrati e la maggior parte delle volte sono realistici. Lo stesso non possiamo dire del nero, l’unico neo per quanto riguarda questo display. I neri del terminale tendono infatti al grigio. Ovviamente la Casa cinese mette a disposizione la possibilità di scegliere tra le varie calibrazioni presenti all’interno delle impostazioni.

Molto utenti in giro per il web hanno lamentato la poca reattività dello schermo al tocco. Noi invece abbiamo riscontrato il contrario. Durante l’utilizzo del terminale non abbiamo infatti riscontrato alcun rallentamento, sopratutto per quanto riguarda il tempo di reattività.

Il sensore di luminosità lavora egregiamente, ma sotto la luce del sole le condizioni non sono delle migliori per colpa del display IPS.

Hardware e prestazioni

Xiaomi Redmi 4A

Xiaomi Redmi 4A presenta al suo interno un processore Snapdragon 425 accompagnato da 2 Gb di RAM e 16 GB di memoria interna espandibili ovviamente tramite scheda MicroSD fino ad un massimo di 128 GB. La GPU di cui è dotato è Adreno 308.

Tutte queste componenti hanno garantito un’esperienza di utilizzo senza eguali per la fascia di prezzo a cui il terminale viene proposto. Difficilmente, oseremo dire impossibile, si troveranno smartphone fluidi come questo in questa fascia di prezzo.

La navigazione web è confortevole e l’apertura delle pagine è molto veloce (solo un secondo di ritardo rispetto al Redmi Note 4). Durante la mia prova di routine con VainGlory, lo smartphone, non ha mostrato segni di rallentamento ed ha dato prova di un’ottima fluidità. A differenza degli altri terminali sul mercato, anche alcuni top di gamma, Xiaomi Redmi 4A non ha scaldato assolutamente sul retro, infatti, la sua temperatura è aumentata soltanto di pochi gradi.

Audio e ricezione

Xiaomi Redmi 4A

L’audio del terminale, sopratutto durante le chiamate, è eccellente. Sia durante le chiamate in uscita, sia con quelle in entrata non abbiamo riscontrato problemi. La voce è cristallina e durante le chiamate non si verificano disturbi. Riscontrati invece alcuni ritardi durante la fase di risposta.

Lo speaker per nostra sfortuna è stato posto sul retro. L’audio risulta abbastanza metallico e, siccome lo speaker è posto sul retro, quando lo poggiamo su una superficie, il suono viene attutito. Ovviamente, tutto questo, ha penalizzato la nostra esperienza acustica.

Autonomia

Xiaomi Redmi 4A

Siamo rimasti veramente stupiti dall’autonomia dello Xiaomi Redmi 4A. Durante la nostra fase di test non abbiamo riscontrato nessun problema per quanto riguarda la batteria e la sua durata, siamo piuttosto rimasti molto soddisfatti dalla sua autonomia.

Abbiamo utilizzato lo smartphone intensamente e abbiamo riscontrato la durata della batteria maggiorata rispetto alla concorrenza. Siamo riusciti ad arrivare a sera ancora con una durata della batteria sufficiente e ad arrivare come minimo fino a mezzanotte.

La ricarica completa avviene invece in circa 2 ore e mezza.

Software

Xiaomi Redmi 4A

Xiaomi Redmi 4A ha a bordo la MIUI 8 di Xiaomi, che introduce due grosse novità rispetto alla versione precedente: il second space e le dual apps.
Il primo consiste nell’avere a disposizione una seconda area dove non ci sono applicazioni installate e sembra di avere a disposizione un secondo smartphone appena acceso.
Il secondo consiste nell’avere una copia per alcune app installate sul telefono e questo ci permette quindi di collegare due account.

Il sistema operativo ci è sembrato fluido e nonostante si tratti di un terminale che viene proposto a poco più di 100 euro, non abbiamo riscontrato nessun rallentamento e non abbiamo avuto problemi particolari.

Il sistema operativo è ricco di impostazioni per il risparmio energetico e per la personalizzazione del device. Alcune applicazioni come Whatsapp e Facebook si sono chiuse inaspettatamente più di una volta e questo ha fatto trasparire un ottimizzazione non eccelsa.

Lo smartphone è arrivato con la versione stabile globale del sistema operativo e questo ha permesso fin da subito di godere della lingua italiana.

Fotocamera

Xiaomi Redmi 4A

Xiaomi Redmi 4A presenta sul posteriore un sensore da 13 MP con una apertura focale di 2.2. Le foto scattate di giorno, come per la maggior parte degli smartphone, sono sufficienti e in alcuni casi l’HDR migliora leggermente la situazione grazie ad una migliore calibrazione dei bianchi.

Di notte il sensore è in difficoltà e spesso non si riescono a catturare scatti decenti. Il flash singolo ci ha fornito invece l’idea di una luce ben gestita.

Il sensore frontale da 5 MP è invece l’ideale per gli amanti dei selfie anche se non è eccellente.

Per i video la situazione è pressoché la stessa anche se in questo caso si sente la mancanza di uno stabilizzatore ottico. Nulla da dire invece per la messa a fuoco che risulta abbastanza rapida.

Acquista – GearBest

Acquista - Xiaomi Redmi 4A

Xiaomi Redmi 4A è disponibile su GearBest ad un prezzo di circa 130 euro.

Conclusioni

In conclusione possiamo dire di avere tra le mani un terminale che presenta delle ottime caratteristiche tecniche che viene proposto ad un prezzo decisamente basso. Quindi se siete alla ricerca di un terminale e non avete grandi pretese, questo è quello che fa per voi. Se invece siete alla ricerca di uno smartphone che vi permetta di fare più cose, potete dare uno sguardo alla recensione di Xiaomi Redmi Note 4.