Droni

Droni con ricarica wireless? Ci pensano Huawei e China Mobile!

Ciò che qualche anno fa poteva sembrare ai nostri occhi pura fantascienza, nel corso dei prossimi anni potrebbe realizzarsi. Basti pensare che qualche anno fa non avremmo nemmeno immaginato che i droni potessero essere alla portata di tutti.
L’unica nota negativa che è possibile individuare nei droni odierni, è la durata della batteria. Infatti tutti i prodotti, che attualmente si collocano in questa fascia di mercato, non riescono a raggiungere una durata della batteria che possa andare oltre i 20 minuti di volo.

Droni con ricarica wireless: è possibile?

A quanto pare, il gigante della tecnologia (Huawei) ha in mente una nuova soluzione per per ovviare a questo problema. Al Mobile World Congress 2017 Huawei non ha parlato solo di smartphone. Nella zona denominata “Innovation City” si è anche parlato di idee innovative per il futuro.

Il colosso degli smartphone e delle soluzioni di rete (China Mobile), ha in mente alcuni progetti che potrebbero portare i droni odierni ad avere una durata della batteria maggiore basandosi sulla tecnologia di ricarica wireless. Il progetto ovviamente è ancora ad un livello progettuale e l’idea nasce in collaborazione con il Team X Labs di Huawei e China Mobile partendo da due problemi comuni: la durata della batteria e le interferenze dei ripetitori sui sensori dei droni.

Da quanto si è capito, le celle interferiscono seriamente con il GPS dei droni, anche durante i momenti di volo e questo incide negativamente anche sulla durata della batteria.
Ma allora qual è la soluzione proposta?
X Labs e China Mobile hanno in mente di dotare i futuri droni di un sistema di ricarica wireless a risonanza magnetica. Non mancheranno ulteriori tecnologie in via di sviluppo per migliorare il segnale GPS. Tutto questo dovrebbe annullare tutti gli aspetti negativi che vi abbiamo elencato.

Grazie a questa idea e alle nuove tecnologie, quindi, la durata media di 20-30 minuti di volo di cui disponiamo oggi, potrebbe aumentare considerevolmente. Si tratta però di soluzioni ideate per i droni professionali utilizzati per le ispezioni degli apparati di rete.