Viber supporterà lo shopping in chat

Viber ha da poco annunciato che presto rilascerà un nuovo update per la popolare applicazione di messaggistica istantanea, implementando al suo interno una sezione dedicata all’e-commerce che permetterà agli utenti di fare acquisti senza mai lasciare l’applicazione di chat.

La società ha sviluppato la nuova funzionalità insieme alla compagnia Rakuten, un colosso di Internet giapponese con anni di esperienza nel commercio elettronico.

L’applicazione riceverà l’aggiornamento nel mese di marzo, anche se non è stata ancora rilasciata una data di uscita più precisa. L’azienda ha affermato che la decisione di integrare una piattaforma di shopping nella propria applicazione di chat è nata a seguito di numerosi studi che hanno rilevato che lo shopping è una delle attività più comuni su smartphone e tablet.

Il gruppo ha rivelato che circa il 66% di tutti i possessori di dispositivi mobili utilizzano molto spesso i propri smartphone e tablet per fare shopping, con una frequenza di almeno una volta alla settimana.

L’azienda non ha fornito ulteriori dettagli per quanto riguarda il funzionamento della nuova feature dedicata all’eCommerce, tuttavia ha diffuso diversi screenshot raffiguranti la nuova funzionalità in azione.

Come mostrato anche dalla foto che accompagna l’articolo, gli utenti Viber potranno eseguire la loro ricerca tra marchi e prodotti facendo tap su un’icona a forma di shopping bag, situata nella barra degli strumenti nella parte inferiore della finestra di chat. In più, oltre all’acquisto di prodotti, la nuova opzione permetterà agli utenti di condividere facilmente qualsiasi prodotto con una persona o un gruppo di chat.

L’idea di trasformare un’applicazione di messaggistica istantanea in uno strumento commerciale non è completamente nuova, dato che anche il colosso Facebook sta perseguendo un obiettivo simile per la sua app Messenger.

Tuttavia, resta da vedere se i consumatori accoglieranno positivamente l’idea. Ad ogni modo ben presto saranno disponibili ulteriori informazioni ufficiali fornite dalla stessa Viber.