iPhone VS Android: qual è il sistema operativo più adatto per il lavoro?

La scelta del dispositivo in relazione al lavoro che si svolge è davvero molto importante. La semplicità oppure la laboriosità di un sistema operativo rendono il nostro lavoro più produttivo in base, ovviamente, alle nostre esigenze. Qual è il migliore smartphone per il lavoro?
In questo articolo metteremo a confronto, per tutti gli utenti di Android Caotic, il sistema operativo, le applicazioni, la sicurezza, la memoria interna e la batteria di iPhone e Android.

Sistema operativo

iPhone VS Android: qual è lo smartphone più adatto per il lavoro?

All’acquisto di un nuovo smartphone, il sistema operativo, è forse la componente più importante da tenere in conto. iPhone ed i dispositivi Android della concorrenza hanno due sistemi operativi completamente diversi.

iPhone è equipaggiato al momento dell’acquisto da iOS, il sistema operativo sviluppato da Apple che permette agli utenti un uso più semplice.
Ovviamente un’interfaccia semplice è molto meno personalizzabile. Proprio per questo nasce il sistema operativo Android che, grazie alla sua laboriosità, permette agli utenti un’alta personalizzazione di sistema.

Entrambe sono state scelte progettuali che hanno dovuto affrontare le diverse aziende. Se siete più propensi all’alta personalizzazione dei vostro terminali, Android è, quindi, il sistema operativo che fa per voi. Se state invece cercando uno smartphone pronto per essere usato appena fuori la scatola, iOS è il sistema operativo che stavate cercando.

Applicazioni

Gli store di cui sono dotati iOS e Android, anche se apparentemente simili, sono molto diversi ed anche questo potrebbe farvi preferire un terminale rispetto ad un altro. Dal loro debutto sul mercato entrambi gli store (App Store e Google Play) sono migliorati tantissimo ed hanno, adesso, molte più applicazioni e giochi disponibili rispetto al passato.

Lo store di Apple è, anche in questo caso, più chiuso e sicuro. In particolare le applicazioni prima di essere pubblicate e rese disponibili per gli utenti, devono essere revisionate dal team di Apple, che è in grado di decidere se l’applicazione può essere pubblicata o meno. Questo permette agli utenti di scaricare solo le applicazioni sicure che sono state accettate da un team composto da soli esperti.
Sui dispositivi Apple, inoltre, alcune volte vengono pubblicati alcuni giochi e applicazioni in anteprima, che vengono successivamente rilasciati anche sullo store di Google. Infine, Apple non permette agli utenti di scaricare e installare applicazioni al di fuori dell’App Store.

Google Play, invece, non prevede tutto questo. Le applicazioni possono da subito essere pubblicate e rese in poche ore disponibili per gli utenti. Solo in caso di problemi e segnalazioni, il team di Google, verifica e rimuove alcune applicazioni. É, quindi, molto più facile entrare nello store di Google, e riuscire a far penetrare nei dispositivi alcune applicazioni fake, tra cui anche alcuni virus.

Il sistema operativo di Google, a differenza di quello di Apple, permette di installare i file Apk scaricati tramite internet e questo permette quindi di bypassare Google Play.

Sicurezza

iPhone VS Android: qual è il sistema operativo più adatto per il lavoro?

La sicurezza è un tema fondamentale per quanto riguarda i dispositivi mobili, dato che archiviamo all’interno di questi anche alcuni dei nostri dati sensibili.

Tutti i blog di tecnologia, di recente, stanno riportando che le maggiori autorità scelgono il sistema operativo di Apple ed in particolare l’iPhone 7, dato che risulta essere il più sicuro. Questa sicurezza sarebbe garantita dal fatto che Apple produce sia i processori che il sistema operativo e quindi tutto combacia perfettamente senza imperfezioni.

C’è però da dire che il sistema operativo Android negli ultimi anni ha fatto passi da gigante. Infatti, il sistema, grazie ad una tecnologia chiamata TrustZone, ha migliorato in modo significativo la situazione per tutti gli utenti aziendali.

Memoria interna

La memoria interna è un altro punto fondamentale che ci aiuta nella scelta.

La questione è molto semplice da spiegare. Apple non permette di espandere la memoria dello smartphone acquistato. Permette invece in fase di acquisto di scegliere tra tre dimensioni di memoria interna diverse. Una volta scelto lo storage, non sarà più possibile aumentarlo.

La maggior parte degli smartphone Android permette, invece, di espandere, tramite scheda Micro SD, la memoria interna. Quindi se avete bisogno di uno smartphone su cui inserire tanti dati ed avete la necessità di passare velocemente i dati da una parte all’altra, la scelta migliore per voi è sicuramente Android.

Batteria

La durata della batteria, sopratutto durante la giornata lavorativa, è un aspetto molto importante da tenere in considerazione.

In particolare è bene notare che il nuovo iPhone 7, secondo le recensioni e le opinioni di tutti gli utenti, riesce a coprire un’intera giornata lavorativa.

Anche la concorrenza riesce a raggiungere questi livelli, ma riesce anche a superarli. Infatti la maggior parte degli smartphone Android si ricaricano molto più velocemente. Basti pensare al nuovo OnePlus 3T che grazie ad una ricarica di 30 minuti riesci a garantire una giornata di utilizzo.