USB OTG

Come connettere dispositivi USB allo smartphone tramite USB OTG (On-The-Go)

Una delle caratteristiche più interessanti e al contempo meno utilizzate dai possessori di smartphone Android è l’USB OTG (On-The-Go): una feature che permette di ampliare notevolmente l’esperienza utente offerta dal proprio device connettendo alla porta microUSB dello smartphone una miriade di dispositivi. Ma su quali device è possibile utilizzarla? E a cosa serve nello specifico? Non perdiamoci in chiacchiere ed andiamo subito a chiarire tutti i possibili dubbi al riguardo!

Cavo OTG: cos’è e dove acquistarlo?

Nonostante possa sembrare una funzionalità esclusiva, ad oggi è accessibile su gran parte degli smartphone presenti sul mercato e utilizzabile da chiunque disponga di un cavo USB OTG, quest’ultimo facile da realizzare o acquistabile online a prezzi contenuti. Spulciando i vari shop online è infatti possibile portarsi a casa con pochi euro un adattatore OTG di buona fattura, utilizzabile con qualsiasi device che supporti tale funzionalità.

USB OTG
Adattatore OTG MicroUSB a USB 2.0 su Amazon

È bene precisare che non esistono cavi specifici per determinati dispositivi, bensì la compatibilità è universale, per cui ti raccomandiamo di non lasciarti ingannare dalle descrizioni in cui si fa riferimento a smartphone specifici, poiché l’unica differenza per questa tipologia di prodotti, che ne giustifica i prezzi differenti, risiede solo ed esclusivamente nella qualità costruttiva.

USB OTG
Adattatore OTG USB Type-C a USB 3.0 su Amazon

Quali smartphone sono compatibili e come si usa l’USB OTG?

Il supporto all’OTG è stato introdotto in via ufficiale con Android 3.1 Honeycomb, ragion per cui qualsiasi smartphone o tablet attuale dovrebbe già offrire nativamente tale feature. In ogni caso, per placare ogni dubbio è comunque possibile fare una ricerca in rete col nome del tuo smartphone/tablet seguito dalla dicitura “USB OTG” o più semplicemente, visto il costo irrisorio di un adattatore, si può procedere direttamente provando a connettere un device compatibile tramite l’apposito cavetto.

USB OTGLa procedura è semplice quanto immediata: basta collegare allo smartphone un qualsiasi dispositivo USB che non richieda un’alimentazione esterna e che non abbia bisogno dell’installazione di driver particolari per poter sfruttare appieno tale funzionalità. Tra i device supportati troviamo quindi qualsiasi gadget plug and play come chiavette USB, tastiere, mouse, lettori MP3 e chi più ne ha più ne metta, ma andiamo a vedere più in dettaglio cosa è possibile collegare!

 1  Memorie di massa

L’utilizzo più comune di questa particolare tecnologia è per l’appunto quello di collegare memorie esterne come chiavette USB o hard disk portatili, evitando di riempire inutilmente lo storage interno dello smartphone ma tenendo comunque a portata di mano foto, video, musica e documenti importanti. Una volta connessa la memoria esterna sarà fin da subito possibile accedere a tutti i contenuti mediante l’utilizzo di una qualsiasi app per la gestione dei file.

USB OTG
Chiavetta USB da 32 GB con doppio connettore micro-USB e USB 3.0

 2  Mouse e tastiera

A seguire, la compatibilità con i più disparati dispositivi di input consente di utilizzare smartphone/tablet come un vero e proprio PC, sfruttando il mouse per destreggiarsi tra le varie applicazioni e la tastiera per fare ricerche in rete, prendere appunti o scrivere lunghi spezzoni di testo senza dover scomodare la ben meno agevole (perlomeno in questi casi n.d.r.) tastiera a schermo.

USB OTG 3  Joystick

Chi ha detto che uno smartphone non può essere utilizzato come console portatile? Collegando un Joystick tramite OTG potrai arricchire positivamente l’esperienza videoludica offerta dal sistema Android, godendo appieno di emulatori e giochi di ogni genere, spaziando dal più classico Grand Theft Auto: San Andreas, passando per FIFA e fino ad arrivare a giochi di corse e combattimenti all’ultimo sangue.

USB OTG 4  Stampanti

Benché mediante l’utilizzo di Google Cloud Print sia già possibile stampare foto e documenti senza bisogno di cavi, configurare la propria stampante per tale scopo non è del tutto intuitivo, senza considerare che è richiesto che il pc sia acceso e che la stampante sia collegata alla rete perché il tutto funzioni.

USB OTGPer evitare di imbarcarti in queste procedure articolate puoi verificare che la tua stampante sia compatibile con la tecnologia USB OTG (ormai lo sono quasi tutte le stampanti più recenti) e collegandola allo smartphone tramite l’apposito cavo potrai subito procedere con la stampa di qualsiasi documento.

 5  Strumenti musicali e tastiere MIDI

Fare musica con uno smartphone? Non è un’utopia: mediante l’utilizzo di specifiche app e della giusta strumentazione è possibile utilizzare il proprio device per registrare tracce e incidere veri e propri brani musicali, nonché utilizzare tastiere MIDI, microfoni professionali e molto altro ancora. Non è necessario essere musicisti, ma grazie alla semplicità d’uso del protocollo USB OTG si tratta di un’operazione alla portata di tutti.

USB OTG 6  Ricaricare altri dispositivi

Il tuo smartphone è a secco di batteria e non hai a portata di mano una batteria esterna per ricaricarlo al volo? Niente paura, perché tra gli utilizzi più utili dell’OTG troviamo anche la possibilità di poter sfruttare il proprio smartphone come una Power Bank per ricaricare altri device, con inclusa la facoltà di accedere reciprocamente ai file di ogni smartphone utilizzando un qualunque file manager!

 7  Controllare macchina fotografica

Se invece sei appassionato di fotografia troverai particolarmente utile poter collegare la tua reflex allo smartphone per trasferire su quest’ultimo foto e video o per controllare direttamente tutti i parametri, tra cui: ISO, tempi di scatto, apertura del diaframma e molto altro ancora, lasciando spazio a nuove opportunità di scatto altrimenti difficili da realizzare con il solo utilizzo della macchina fotografica.

USB OTG

 8  Adattatore LAN o chiavette internet

Non tutti i luoghi pubblici dispongono di una connessione Wi-Fi accessibile liberamente e il piano dati offerto dal nostro operatore purtroppo non è illimitato. Per fortuna, nonostante siano sempre meno utilizzate al giorno d’oggi, gran parte dei provider consentono l’acquisto di chiavette USB da collegare al PC per navigare liberamente ovunque ci si trovi. Ma sapevi che è possibile sfruttarle anche con lo smartphone, mediante l’utilizzo di un adattatore OTG?

USB OTG
Adattatore OTG Ethernet a microUSB su Amazon

In alternativa, se hai la necessità di visionare contenuti in streaming ma sei impossibilitato ad utilizzare il Wi-Fi, avendo però a disposizione un cavo ethernet, puoi collegare quest’ultimo al tuo smartphone/tablet tramite un comodo adattatore, disponibile per l’acquisto a prezzi contenuti.

 9  Altri gadget

Ma non finisce qui, perché oltre ai dispositivi ordinari è possibile collegare al proprio smartphone qualsiasi gadget alimentato tramite USB, tra cui lampade LED, HUB, mini ventilatori, scaldavivande e guanti scaldanti ma, cosa che farà sicuramente piacere ai più smanettoni, è presente inoltre la possibilità di programmare Arduino proprio come si farebbe con un normale PC!

Conclusioni

Come potrai dedurre tu stesso, l’USB OTG si rivela una feature utilissima in moltissime occasioni e, con una spesa minima per il solo acquisto dell’adattatore, offre innumerevoli possibilità per arricchire l’esperienza che caratterizza l’ecosistema Android. E tu, hai mai usufruito di questa funzionalità? Facci sapere cosa ne pensi!