Google Now

Conosciamo meglio Google Now e Now on Tap, i maggiordomi di Android

Un tempo c’erano i genitori che ti inseguivano per ricordati tutti gli impegni e i doveri da sbrigare: oggi i tempi sono cambiati, e troverai ancora i tuoi cari ad incalzarti per ciò, ma potresti aiutarli imparando a gestire meglio il tuo tempo e impegni sfruttando tutto il potenziale che ti mette a disposizione il tuo smartphone Android grazie a Google Now e Google Now on Tap.

Cosa sono Google Now e Google Now on Tap

Se ancora non conosci questi servizi di Google, non preoccuparti: sei nel posto giusto. Google Now è un assistente personale che nasce nel 2011 con il nome in codice Majel, ponendosi come obbiettivo quello di conoscere meglio ogni utente per poterlo assistere nel migliore dei modi anche attraverso i comandi vocali.

Introdotto per la prima volta a bordo del Samsung Galaxy Nexus nel 2012 con la versione Android 4.1 Jelly Bean, il maggiordomo di Google è cresciuto tantissimo sviluppando anche l’estensione Now on Tap, fornendo contenuti e suggerimenti riguardo il contesto di utilizzo.

Google Now raccoglierà le informazioni inerenti sia a ciò che hai selezionato nelle impostazioni sia in base alle tue ricerche/contenuti della casella Gmail, proponendoti sotto forma di schede nella home costantemente notizie o aggiornamenti che raramente potrai considerare inopportuni e fuori luogo. Ma il meglio te lo devo ancora dire: potrai interagire vocalmente con lui, impartendogli comandi vocali precisi.

Durante gli ultimi mesi Google ha introdotto una novità per organizzare meglio Google Now, dividendo i feed (ovvero le schede basate sulle tue ricerche) in una pagina a parte separata da quella degli impegni che hai in programma. Per passare da una all’altra basta selezionare nella parte inferiore dello schermo una delle due voci.

Google
Price: Free

Vuoi scoprire come sfruttarli al meglio? Allora preparati scaricando immediatamente l’app dal badge soprastante: una volta conclusa l’installazione recati nelle impostazioni relative e tappa Ricerca e Now -> Schede Now selezionando le voci nelle quali riponi un interesse. Ricordati di attivare anche la geolocalizzazione per poter visualizzare le schede inerenti al traffico e dove hai parcheggiato. Ora potrai dare inizio alla tua personale rivoluzione su come utilizzare al meglio il tuo smartphone.

Google Now
Dopo aver avviato l’applicazione, potrai risvegliare l’assistente con il comando vocale “Ok Google” o tappando sul microfono.

Come posso interagire con il mio smartphone attraverso Google Now?

La sintesi vocale di Google Now ti permette di conversare con il tuo assistente in maniera semplice e naturale ogni qualvolta lo chiamerai in causa dicendo “OK Google”. Se sei ancora scettico a riguardo, ti invito a provare in prima persona a porre alcune domande tra quelle che ti sto per elencare, verificando con i tuoi stessi occhi il risultato finale.

Google Now
Una volta dettato ciò che vorrai trovare, non ti resta che attendere qualche secondo e il gioco sarà fatto!

Lista dei comandi vocali per Google Now

Dopo aver pronunciato il comando di risveglio “Ok Google”, potrai aggiungere:

  • Vai a [nomesito .it/.com]
  • Avvia [nome app]
  • Invia messaggio [nome app] -> destinatario e testo
  • Invia email a [contatto], oggetto->contenuto messaggio
  • Portami a casa
  • Vai a / indicazioni per [indirizzo, città]
  • Nome ricerca
  • Previsioni [nome città e giorno]
  • Imposta sveglia [giorno e ora]
  • Chiama / Telefona [nome contatto]
  • Ascolta segreteria
  • Traduci [parola o frase] in [lingua]
  • Aereo/Treno da [città] a [città]
  • [tipologia attività] intorno a me
  • Cosa significa [termine]
  • Converti [quantità e unità] in [unità]
  • Radice quadrata [numero] e altre operazioni matematiche base
  • Riproduci musica
  • Risultato partita [nome squadra]
  • Chi ha inventato [invenzione]
  • Quanti anni ha/dov’è nato [personaggio]
  • Ascolta
  • Ricordami [cosa/dove/quando]
  • Crea un evento [cos/dove/quando]
  • Quali sono i miei impegni [quando]
  • Promemoria a me stesso [avvenimento]
  • Pubblica su [nome social] -> messaggio

La lista dei comandi ovviamente non si ferma qua: Google Now è un sistema molto flessibile e potrai domandare qualsiasi cosa tu vorrai ottenendo sempre una risposta, in alcuni casi addirittura vocalmente. Prova a chiedere l’età o quando è nato il tuo attore preferito: l’assistente ti risponderà in maniera precisa ed accurata senza richiedere l’attenzione del tuo sguardo.

Tutto ciò potrai sfruttarlo anche su un qualsiasi dispositivo wearable che disponga di Android Wear 2.0, aumentando così il livello di interazione e al tempo stesso semplificandolo drasticamente, senza richiedere costantemente l’ausilio dello smartphone per poter funzionare.

Google Now
Ecco cosa visualizzerai quando attivi Google Now on Tap.

Ma Google non si è fermata qua, e con la pubblicazione di Android 6.0 Marhsmallow ha introdotto Google Now on Tap, piccola feature utilizzabile con qualsiasi altra app che ti permette di ottenere maggiori informazioni e suggerimenti in base al contesto. Come? Semplicemente analizzando il contenuto di ciò che stai leggendo sul tuo display in quel preciso istante. Proviamo con un esempio semplice.

Ricevi un messaggio da un amico con un nome di un film e vuoi conoscere di più a riguardo. Non dovrai assolutamente abbandonare la schermata, ma ti basterà tenere premuto il tasto Home per qualche istante e riceverai tutte le informazioni che vuoi inerenti sotto forma di schede.

L’evoluzione dell’assistenza, capace di intervenire solo quando ne vorrai sfruttare i servigi: questo rappresentano Google Now e Google Now on Tap. A Mountain View credono tantissimo in questo progetto, tanto da considerarlo la chiave del futuro. Non ti resta che provare per credere!