Twitter

Twitter abbandonerà il limite dei 140 caratteri dal 19 Settembre

Non avete mai amato particolarmente Twitter perché trovate insensato e/o scomodo il limite dei 140 caratteri per esprimere le vostre opinioni? Allora potete segnarvi sul calendario questa data: 19 Settembre 2016, ovvero il giorno secondo cui i nostri colleghi di TheVerge i tweet risulteranno liberi da ogni vincolo di lunghezza.

Nato nel 2006, Twitter è un social network di microblogging che prende il nome dal verbo inglese Tweet, ovvero cinguettare. Molto apprezzato dalle celebrità e dagli sportivi, permette di comunicare in maniera rapida e veloce tramite aggiornamenti di 140 caratteri, consentendo la condivisione anche di contenuti multimediali. Recentemente le sue azioni sono in picchiata e in rete si susseguono rumors di vendita.

Twitter
L’account di Paolo Nespoli, astronauta italiano, che durante la sua permanenza nello spazio spesso comunicava tramite tweet.

L’avanzata di altre piattaforme social come Instagram e Snapchat hanno seriamente destabilizzato l’universo Twitter, che oltre a rimanere bloccato in termini di utenti (140 milioni) ha visto diminuirne l’interesse di utilizzo. Proprio questi motivi hanno spinto gli investitori a trovare soluzioni alternative per poter ridare slancio alla piattaforma.

La scomparsa dei Twoosh (i tweet che utilizzano tutti i 140 caratteri a disposizione) rappresenta una grossa rivoluzione, andando ad eliminare il segno distintivo del social network nel tentativo di strizzare l’occhio a tutti coloro che spesso hanno rinunciato a condividere le proprie idee bloccati da tale vincolo.

Le novità però non si fermano qui, perché Twitter ha stretto una nuova partnership con il noto servizio di musica in streaming Deezer. Attraverso questa nuova collaborazione si potranno effettuare i preascolti dei brani e consultare le schede degli artisti, cercando di garantire un’esperienza di utilizzo più completa e gradevole possibile.

Twitter
Deezer sbarca su Twitter per rendere ancora più completa l’esperienza musicale di ogni utente.

Questa maggiore flessibilità unita ad un potenziamento dei servizi sembra essere la miglior ricetta che Twitter possa offrire ai propri utenti per tentare il suo rilancio. Resta il dubbio di come verrà accolta tale rivoluzione. Noi di Android Caotic siamo curiosi di conoscere il vostro punto di vista: ritenete che questa scelta possa essere efficace? Fatecelo sapere!

Twitter
Price: Free